Celtic Park (Belfast)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Celtic Park
The Paradise
Informazioni
Stato Irlanda del Nord Irlanda del Nord
Ubicazione Donegal Road, West Belfast
Inizio lavori 1901
Inaugurazione 18 aprile 1927[1]
Demolizione 1980 (circa)
Struttura Pianta ovale
Uso e beneficiari
Calcio Belfast Celtic Belfast Celtic
Corse di levrieri
Capienza
Posti a sedere 2 000 (50 000 totali)
 

Il Celtic Park era uno stadio e un cinodromo di Belfast, era situato nella zona tra Falls Road e Donegal Road[2] e veniva soprannominato The Paradise dai tifosi locali[3]. L'impianto fu aperto nel 1901 ed ospitò le gare casalinghe della squadra di calcio del Belfast Celtic sino al 1949, oltre a diverse finali della Irish Cup. Nel 1903 venne costruito intorno al campo da calcio un tracciato ovale pensato per ospitare corse di cavalli, ciclistiche o di atletica leggera[2]. Il cinodromo venne inaugurato il 18 aprile 1927 e fu il primo ad essere aperto in Irlanda[1]. All'apice del suo utilizzo arrivò ad avere una capienza di circa 50.000 posti, di cui 2.000 a sedere[4].

Con il ritiro del Belfast Celtic dalle competizioni sportive lo stadio venne adoperato esclusivamente come circuito per le corse dei levrieri con la sola eccezione di alcune partite amichevoli disputate dagli ex giocatori della squadra come ad esempio quella che si svolse il 17 maggio 1952 contro il Celtic di Glasgow[5].

Il cinodromo restò in uso sino ai primi anni 80 del '900 quando venne demolito per lasciare spazio ad un centro commerciale[6].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio aveva una pianta ovale, il campo di gioco era circondato dalla pista in terra battuta dove si svolgevano le corse dei cani. La prima copertura parziale dello stadio venne costruita nel 1905, la prima tribuna con posti a sedere nel 1910[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Come cinodromo. Si veda (EN) Dublin Sports - Greyhound Racing, Dublinevents.com. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  2. ^ a b (EN) Belfast Celtic F. C. - Souvenir and History 1891 – 1939: A Club without a Ground, Belfastceltic.org. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  3. ^ a b (EN) A trip to Paradise, Belfastceltic.org. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  4. ^ (EN) Eddie Whyte, 1948: Celts Mugged on Boxing Day, Thewildgeese.com. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  5. ^ (EN) History of Belfast Celtic, Ntvcelticfanzine.com. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  6. ^ (EN) Belfast Celtic, Groundtastic.co.uk. URL consultato il 31 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]