Cecilia di Meclemburgo-Schwerin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cecilia di Meclemburgo-Schwerin
Cecilie of Mecklenburg-Schwerin Crown Princess of Germany and Prussia.jpg
Principessa Ereditaria Tedesca
Principessa Ereditaria di Prussia
Nascita Schwerin, Meclemburgo-Schwerin, 20 settembre 1886
Morte Bad Kissingen, Germania Ovest, 6 maggio 1954
Dinastia Casato di Hohenzollern
Casato di Meclemburgo-Schwerin
Padre Federico Francesco III di Meclemburgo-Schwerin
Madre Anastasija Michajlovna di Russia
Consorte Guglielmo, Principe Ereditario Tedesco

Cecilia di Meclemburgo-Schwerin (nome completo Cecilie Auguste Marie Herzogin von Mecklenburg-Schwerin[1]; Schwerin, 20 settembre 1886Bad Kissingen, 6 maggio 1954) era la Principessa Ereditaria Tedesca e la Principessa Ereditaria di Prussia come moglie del Principe Ereditario Tedesco Guglielmo, il figlio dell'Imperatore Tedesco Guglielmo II. Il Palazzo di Cecilienhof a Potsdam così come la nave a vela Herzogin Cecilie sono stati chiamati in suo onore, nonché la SS Kronprinzessin Cecilie.

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Cecilia era la più giovane delle figlie femmine di Federico Francesco III di Meclemburgo-Schwerin e della Granduchessa Anastasija Michajlovna di Russia.[2] Trascorse gran parte della sua infanzia a Schwerin alla residenza reale di Ludwiglust e al castello di caccia, Gelbensande, a pochi chilometri dalla costa del Mar Baltico. Suo padre soffriva di una grave forma di asma e il clima freddo umido del Meclemburgo-Schwerin non era ideale per la sua salute. Di conseguenza, Cecilia trascorse una grande quantità di tempo con la sua famiglia a Cannes, nel sud della Francia. La costa sud della Francia era favorito all'epoca dai membri delle famiglie reali europee ed fu lì che Cecilia ebbe modo di conoscere molti membri di diverse casate reali durante le sue visite. Molti di questi reali erano i suoi parenti russi nonché l'ex imperatrice francese Eugenia, vedova dell'ormai defunto da tempo, Napoleone III. Conobbe anche il prozio del suo futuro marito, Re Edoardo VII del Regno Unito. Durante la visita invernale del 1897, la sorella di Cecilia, Alessandrina conobbe il suo futuro marito, il principe ereditario danese Cristiano, salito al trono come Cristiano X di Danimarca, poco prima della precoce morte del loro padre, all'età di 46 anni. Dopo il ritorno a Schwerin, Cecilia e sua madre trascorsero del tempo con la madre vedova in Danimarca. Le nozze di sua sorella ebbero luogo a Copenhagen nell'aprile 1898. Con la morte di suo padre, la madre portò Cecilia sempre di più durante i mesi estivi a visitare la sua famiglia in Russia. Cecilia abitò nella casa del nonno materno, Villa Mikhailovskoe. Fu solo dopo il matrimonio che tali visite cessarono.

Fidanzamento[modifica | modifica sorgente]

Durante i festeggiamenti per le nozze di suo fratello a Schwerin nel giugno 1904, la diciassettenne Duchessa Cecilia ebbe modo di conoscere il suo futuro marito, il principe ereditario Guglielmo. Il Kaiser Guglielmo II aveva mandato il figlio maggiore per i festeggiamenti come suo rappresentante personale. Più alta di molte donna del suo tempo a 182 centimetri, Cecilia era alta quanto il principe ereditario tedesco. Guglielmo fu colpito dalla sua grande bellezza, capelli e occhi scuri. Il 4 settembre 1904, la giovane coppia celebrò il loro fidanzamento al casino di caccia di Meclemburgo-Schwerin, Gelebensande. Il Kaiser tedesco come regalo di fidanzamento fece costruire una residenza in legno per la coppia nelle vicinanze. Il 5 settembre furono scattate le prime foto ufficiali della coppia.

Nozze[modifica | modifica sorgente]

Le nozze della Duchessa Cecilia di Meclemburgo-Schwerin e del principe ereditario tedesco Guglielmo ebebro luogo il 6 giugno 1905 a Berlino[1]. Furono considerate le nozze dell'anno. Arrivando da Schwerin alla Lehrter Station di Berlin, la futura principessa ereditaria fu accolta sulla piattaforma con un dono di rose rosse. si recò con una carrozza reale al Castello del Belvedere dove fu accolta dall'intera famiglia imperiale tedesca. Dopo pranzo si cambiò con il suo abito da sposa e percorse in una carrozza di gala la Porta di Brandeburgo. Fu accolta con un saluto nel Tiergarten. La folle era allineata ai lati dell'Unter den Linden, mentre passava sulla strada che conduceva al Palazzo Reale di Berlino. Il Kaiser Guglielmo II l'accolse al palazzo e la condusse alla Sala dei Cavalieri, dove una cinquantina di ospiti provenienti da diverse casate reali europee attendevano la giovane sposa compreso il Granduca Michail Aleksandrovič di Russia, in rappresentanza di suo fratello, lo Zar Nicola II, l'Arciduca Franz Ferdinand, in rappresentanza dell'Imperatore austriaco Franz Josef, nonché rappresentanti dalla Danimarca, Italia, Belgio, Portogallo e Paesi Bassi. Il giorno delle nozze, il Kaiser Guglielmo II insignì la nuora con l'Ordine di Luisa.

La cerimonia di nozze si svolse nella Cappella Reale e anche nella vicina Cattedrale di Berlino. La coppia reale ricevé come regali di nozze gioielli inestimabili, argenteria e porcellane. Al desiderio della sposa, fu eseguita la famosa marcia nuziale di Richard Wagner dal Lohengrin insieme ad brani tratti da I maestri cantori di Norimberga condotto dal celebre compositore, Richard Strauss. Il giorno delle nozze, la Duchessa Cecilia di Meclemburgo-Schwerin diventò Sua Altezza imperiale e reale la Principessa Ereditaria Tedesca e la Principessa Ereditaria di Prussia. Ci si aspettava che un giorno sarebbe diventare imperatrice tedesco e regina di Prussia.

Principessa Ereditaria Tedesca[modifica | modifica sorgente]

Come Principessa Ereditaria Tedesca, Cecilia divenne rapidamente uno dei membri più amati della Casata Imperiale tedesca. Era nota per la sua eleganza e la consapevolezza della moda. Non passò molto tempo prima che il suo stile fu copiato da molte donne in tutto l'Impero tedesco. Dopo la fine dei festeggiamenti di nozze, la coppia ereditaria tedesca stabilì come propria residenza estiva il Palazzo di Marmo di Potsdam. Ogni anno, all'inizio della stagione di corte a gennaio, la coppia sarebbe tornata al Palazzo del principe ereditario a Berlino sulla Unter den Linden. Il primogenito di Cecilia, nacque il 4 luglio del 1906 e gli fu dato il tradizionale nome degli Hohenzollern di Guglielmo. All'epoca, la monarchia tedesca appariva essere molto sicura. Anche se in pubblico il matrimonio del principe e della principessa ereditario sembrava essere perfetto, le crepe comparvero rapidamente a causa dell'occhio errante del principe ereditario. Molto presto, il principe ereditario avviò una serie di relazioni sentimentali che indebolirono il rapporto tra marito e moglie. Malgrado l'infedeltà del marito, fino al 1917, Cecilia diede alla luce sei figli. I loro figli furono:

Titoli, trattamento, onorificenze e stemma[modifica | modifica sorgente]

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

  • 20 settembre 1886 – 6 giugno 1905 Sua Altezza Duchessa Cecilia di Meclemburgo-Schwerin
  • 6 giugno 1905 - 9 novembre 1918 Sua Altezza Imperiale & Reale la Principessa Ereditaria Tedesca, la Principessa Ereditaria di Prussia
  • 9 novembre 1918 - 6 maggio 1954 Sua Altezza Imperiale & Reale Principessa Ereditaria Tedesca, Principessa Ereditaria di Prussia

(Titolo tenuto in pretesa poiché la monarchia tedesca era stata abolita.)

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama di Gran Croce con gemme dell'Ordine della Corona Wendica (Memclemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce con gemme dell'Ordine della Corona Wendica (Memclemburgo)
Dama dell'Ordine di Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Luisa
Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Cecilia di Meclemburgo-Schwerin Padre:
Federico Francesco III di Meclemburgo-Schwerin
Nonno paterno:
Federico Francesco II di Meclemburgo-Schwerin
Bisnonno paterno:
Paolo Federico di Meclemburgo-Schwerin
Trisnonno paterno:
Federico Ludovico di Meclemburgo-Schwerin
Trisnonna paterna:
Elena Pavlovna Romanova
Bisnonna paterna:
Alessandrina di Prussia
Trisnonno paterno:
Federico Guglielmo III di Prussia
Trisnonna paterna:
Luisa di Meclemburgo-Strelitz
Nonna paterna:
Augusta di Reuss-Köstritz
Bisnonno paterno:
Enrico LXIII di Reuss-Köstritz
Trisnonno paterno:
Enrico VI di Reuss-Köstritz
Trisnonna paterna:
Enrichetta Casado y Huguetan
Bisnonna paterna:
Eleonora di Stolberg-Wernigerode
Trisnonno paterno:
Enrico di Stolberg-Wernigerode
Trisnonna paterna:
Jenny di Schönburg-Waldenburg
Madre:
Anastasija Michajlovna Romanova
Nonno materno:
Michail Nikolaevič Romanov
Bisnonno materno:
Nicola I di Russia
Trisnonno materno:
Paolo I di Russia
Trisnonna materna:
Sofia Dorotea di Württemberg
Bisnonna materna:
Carlotta di Prussia
Trisnonno materno:
Federico Guglielmo III di Prussia
Trisnonna materna:
Luisa di Meclemburgo-Strelitz
Nonna materna:
Cecilia di Baden
Bisnonno materno:
Leopoldo di Baden
Trisnonno materno:
Carlo Federico di Baden
Trisnonna materna:
Luisa Carolina Geyer di Geyersberg
Bisnonna materna:
Sofia Guglielmina di Svezia
Trisnonno materno:
Gustavo IV Adolfo di Svezia
Trisnonna materna:
Federica di Baden

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Darryl Lundy, Genealogia della duchessa Cecilia di Meclemburgo-Schwerin, thePeerage.com, 30 novembre 2007. URL consultato il 25 maggio 2010.
  2. ^ Kirschstein, J., Kronprinzessin Cecile: Eine Bildbiographie, p.11

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 267192916 LCCN: no2003021707