Cayman Airways

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cayman Airways
Codice IATA KX
Codice ICAO CAY
Descrizione
Hub Owen Roberts International Airport
Hub secondari Gerrard Smith International Airport
Edward Bodden Airfield
Programma frequent flyer Sir Turtle Rewards
Airport lounge Sir Turtle Lounge
Alleanza United Airlanes
Flotta 6
Destinazioni 12
Azienda
Sede George Town (Isole Cayman)
Gruppo Cayman Airways Holdings Ltd. (Governo delle Isole Cayman)
Sito web www.caymanairways.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Cayman Airways è la compagnia di bandiera delle Isole Cayman. Ha la sua sede nell'isola di Grand Cayman ed opera sia come vettore nazionale che internazionale, con servizi cargo disponibili su tutte le rotte e un'offerta di servizi charter limitata.

Il simbolo della compagnia, e sua mascotte, è Sir Turtle; il personaggio fu creato da Suzy Soto e fu ceduto al Dipartimento nazionale del turismo che lo adottò come suo simbolo. Nel 1978, con l'aggiunta di qualche piccola modifica, divenne anche il logo della compagnia aerea.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia aerea cominciò le sue operazioni il 7 agosto 1968. La società fu formata con l'acquisizione da parte del governo delle Isole Cayman del 51% della Cayman Brac Arways, di proprietà della LACSA, la compagnia di bandiera del Costa Rica. La compagnia passò sotto il totale controllo governativo nel dicembre del 1972.

Inizialmente svolgeva servizi regionali tra l'aeroporto Owen Roberts International Airport di George Town (Grand Cayman) e l'aeroporto Gerrard Smith International Airport di Cayman Brac. All'epoca la flotta era costituita da un solo velivolo: un DC-3. Pochi mesi dopo la loro fondazione le linee aeree delle Cayman realizzarono il primo volo internazionale inaugurando la rotta verso Kingston in Giamaica con un BAC 1-11 preso in affitto. I collegamenti con Miami iniziarono nel 1972 con l'ausilio di un Douglas DC-6 anch'esso preso in affitto. Il primo aereo a reazione di cui fu proprietaria la compagnia fu il BAC 1-11, acquistato nel 1978 e impiegato per il collegamento con Houston. Nel 1979 furono comprati un secondo BAC 1-11, un Hawker Siddeley HS 748 ed un Britten-Norman Trislander.

Nel 1982 i due BAC 1-11 vennero rimpiazzati con dei Boeing 727-200, rafforzando la capacità regionale e internazionale della compagnia e permettendo l'introduzione dei servizi di prima classe. Successivamente questi velivoli furono sostituiti con i Boeing 737-200. Durante gli anni ottanta la compagnia iniziò ad offrire voli o servizi charter per Atlanta, Baltimora, Boston, Chicago, Detroit, Minneapolis, Newark, New York, Philadelphia e St. Louis.

Il 5 luglio 2008 il volo 533 della LAN Airlanes fu coinvolto in un incidente con un velivolo delle Cayman Airways all'aeroporto JFK di New York. L'aereo, in partenza per Santiago del Cile, fu quasi colpito subito dopo il decollo dal volo 792 delle Cayman Airways. Il velivolo delle Cayman stava sorvolando l'aeroporto dopo aver mancato un primo atterraggio ed entrambi gli aerei dovettero compiere velocemente delle manovre, sotto la direzione della torre di controllo, per evitare la collisione[1].

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2009 la Cayman Airways raggiungeva le seguenti destinazioni [2]:

Flotta attuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aviation Safety Network > News > News selection
  2. ^ Cayman Airways official website "Interactive route map"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]