Cavitando

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un cavitando cucurbiturile legato con un ospite p-xililenediammonio riportato da Freeman in Acta. Crystallogr. B, 1984, 382-387.


Il termine cavitando si riferisce ad una molecola a forma di contenitore[1]. Le interazioni del cavitando sono studiate nella chimica ospite/ospitante con molecole ospite di forma e dimensione complementari alla sua cavità accogliente. Alcuni esempi includono ciclodestrine, calixareni, e cucurbiturili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D. J. Cram, Cavitands: organic hosts with enforced cavities in Science, vol. 219, nº 4589, 1983, pp. 1177–1183, DOI:10.1126/science.219.4589.1177, PMID 17771285.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]