Cava di Purcarel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cava di Purcarel
cava di Purcarel asciutta
cava di Purcarel asciutta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Biella Biella
Altitudine 382 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 1 ettaro
Amministrazione
Ente Soprintendenza Archeologica di Biella

Coordinate: 45°25′29″N 8°03′16″E / 45.424722°N 8.054444°E45.424722; 8.054444

La cava di Purcarèl è una depressione naturale di forma circolare, di circa 60 metri di diametro, presente nell'area boschiva del Lago di Bertignano, a Viverone in provincia di Biella.

A causa del terreno semiargilloso tipico delle morene, la cava, da conca asciutta è soggetta saltuariamente a trasformarsi in stagno d'acqua piovana, con tanto di fauna anfibia, pur non possedendo né immissari, né emissari.

Il sito risulta di interesse archeologico. Fu sede di un presidio preistorico-palafitticolo, costituito da capanne poggianti su dodici ammassi di pietre, tuttora visibili sul bordo. Scavi archeologici portarono alla luce dei materiali ceramici, riferibili a due differenti epoche, il Neolitico (3500 a.C.) e la tarda Età del Bronzo (1500 a.C.). È di parere comune il collegamento con le due piroghe preistoriche, ritrovate nel vicino Lago di Bertignano, e custodite al Museo di Antichità di Torino.
Il toponimo Pùrcarel è di origine ignota.
Altri importanti resti archeologici si possono trovare presso il vicino Monte Orsetto e verso l'area boschiva di frazione Peverano di Roppolo.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Walty1971 13:46, 27 mag 2013 (CEST)