Cattedrale di Saint-Pol-de-Léon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 48°41′06″N 3°59′11″W / 48.685°N 3.986389°W48.685; -3.986389

Cattedrale di san Paolo Aureliano
Cathédrale Saint-Paul-Aurélien
Facciata
Facciata
Stato Francia Francia
Regione Blason de Bretagne 3d.svgBretagna
Località Blason (fr) Saint-Pol de Léon.svgSaint-Pol-de-Léon
Religione Cattolica
Diocesi Diocesi di Quimper
Stile architettonico Gotico
Inizio costruzione XIII secolo, sul luogo di un edificio precedente
Completamento XVI secolo

La Cattedrale di Saint-Pol-de-Léon, ufficialmente Saint-Paul-Aurélien de Saint-Pol-de-Léon, è la vecchia cattedrale di Saint-Pol-de-Léon, nella regione della Bretagna, in Francia. Classificata come monumento storico dal 1840, è uno dei più antichi esempi di architettura gotica della regione. La chiesa è dedicata a Paolo Aureliano, primo vescovo di Saint-Pol-de-Léon nel VI secolo. Col concordato del 1801venne privata del titolo di cattedrale, e la diocesi locale confluì in quella di Quimper. Nel 1901 venne levata a "Basilica minore dell'Annunciazione".

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

veduta dell'interno.

Costruita al posto di una chiesa romana, di cui restano alcune vestigia, il monumento è stato edificato per tappe fra il XIII e il XVI secolo. La facciata ovest con due grandi torri e la navata in pietra calcarea di Caen attestano questa filiazione materiale e stilistica normanna (XIII secolo). Il transetto ed il coro risalgono invece agli inizi del XV secolo. Il deambulatorio e la cappella sud sono stati completati nel XVI secolo. Fu terminata nella seconda metà del cinquecento.

Opere d'arte[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al suo grande interesse architetturale, la cattedrale ospita una serie di curiosità artistiche insolite. Per un percorso rapido, sottoliniamo particolarità che non esauriscono, beninteso, la ricchezza dell'edificio:

  • I 72 Stalli del coro intagliati in legno di castagno nel 1512[1].
  • Le Reliquie a campana celtica di Saint-Paul-Aurelien, una delle più antiche campane carolingie della Bretagna e, in un tubo di cristallo, una spina della corona del Cristo.
  • Le scatole dei crani, in tutto 32, che ricordano l'usanza bretone (fino all'Ottocento) di riesumare gli scheletri dopo 5 anni dalla sepoltura per far posto ai nuovi defunti. Le ossa venivano riposte nell'ossario, mentre i teschi venivano posti in "scatole" apposite e resi alle famiglie.
  • La lapide di Marie-Amice Piacard indicante il posto dove fu inumata una delle figure più straordinarie di tutta la storia del misticismo. Morta nel 1652, attirò l'attenzione dei grandi geni d'Europa. Visse 17 anni senza nutrirsi e subì il martirio.
  • Il grande organo della cattedrale, costruito tra il 1657 e il 1660 dagli inglesi Robert e Thomas Dallam. Monumento storico composto da 2118 canne.
  • Un sarcofago romano che pare sia la sepoltura di Conan Meriadoc, primo re cristiano di Bretagna, morto nel 395.
  • Il ciborium contenente la santa Eucaristia. Sovrastante l'antico altare maggiore ha la forma di una palma, simbolo dell'eternità e della resurrezione. Esistono, in Francia, 3 ciborium simili ad Amiens, Reims e Saint Germain.
  • Fonte battesimale a baldacchino, sublime opera tardo-gotica in legno intagliato e traforato.
  • L'Altare di "Nostra-Signora del Carmelo", opera barocca in legno intagliato, dipinto e dorato, del XVII secolo.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Francia" Guida TCI, 1997

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]