Catrano Catrani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Catrano Catrani (Città di Castello, 31 ottobre 1910Buenos Aires, 19 ottobre 1973) è stato un regista, produttore cinematografico, sceneggiatore e attore italiano naturalizzato argentino.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, nel 1937 emigra in Argentina e prende la residenza a Buenos Aires. Qui inizia a lavorare per i San Miguel Studios, per i quali dirige diversi spezzoni pubblicitari e documentari. Nel 1942 esce il suo primo progetto importante, dal titolo En el último piso, con l'attore Zully Moreno nel ruolo di protagonista.

Riceve un notevole plauso dal pubblico il suo lavoro Alto Paraná, commedia sceneggiata dallo scrittore Velmiro Ayala Gauna, che vede Ubaldo Martínez interpretare il ruolo principale di Frutos Gómez, un poliziotto astuto e sprezzante. Nel 1963 dirige il film drammatico El último montonero, conosciuto anche come La fusilación, che racconta la tragica fine di Ángel Vicente Peñaloza. Quest'opera, scritta a quattro mani insieme a Félix Luna, vince il premio per la miglior regia al San Sebastian International Film Festival.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]