Catford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catford; si noti il Catford Cat sullo sfondo.
Il centro di Catford.

Catford è un'area del London Borough of Lewisham, a Londra.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

L' architettura di Catford conobbe un forte impatto durante gli anni fra il 1960 e il 1970. Molti edifici vecchi vennero sostituiti con altri nuovi: ad esempio nel 1968 il vecchio municipio del 1875 fu sostituito con l'attuale Civic Suite.

Nuove strutture furono la Laurence House (che ha sostituito la Catford Cathedral) e la Eros House (che ha sostituito l'Ippodromo di Lewisham).

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Catford è ben connessa con il resto di Londra, grazie alle due stazioni comprese nel territorio e ai numerosi bus che ci passano.

Stazioni ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

Le stazioni ferroviarie più vicine sono la Catford railway station, la Catford Bridge railway station, la Ladywell railway station e la Hither Green railway station.

Bus[modifica | modifica wikitesto]

Per Catford passano i bus numero 47, 54, 75, 124, 136, 160, 171, 181, 185, 199, 202, 208, 284, 320, 336, N136, N47 e N171.

Il Catford Cat[modifica | modifica wikitesto]

A Catford è presente il cosiddetto Catford Cat, una grande scultura in vetroresina posta sopra l'entrata del Catford Centre.

Persone legate a Catford[modifica | modifica wikitesto]

  • Sir Henry Cooper, un giocatore di pugilato;
  • Spike Milligan (1918–2002), uno scrittore e un comico che frequentava la scuola a Catford;
  • Ben Elton, un comico e uno scrittore che visse a Catford nel 1959.;
  • Leslie Dwyer, un attore, che nacque a Catford;
  • Ernest Christopher Dowson, un poeta che visse e morì a Catford;
  • Anthony Jones, un fotografo che visse nell'area;
  • Andy McNab un ex-soldato dello Special Air Service che nacque a Catford;
  • Maxwell Confait, Colin Lattimore, Ronal Leighton e Ahmet Salih;
  • Ethel Le Neve[1];
  • Frank Pullen, che nacque a Catford (ed aprì il suo primo negozio);
  • Cat Stevens che visse a Catford per pochi anni;
  • Jem Karacan, un calciatore turco;
  • Robin Trower, un chitarrista;
  • Lucy Mangan, una rubricista che visse a Catford per 30 anni[2];
  • Jack Percival, un calciatore;
  • Jak Airport, un chitarrista che nacque e visse a Catford;
  • Jacqui McShee, una cantante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roger Wilkes, Inside story: last refuge for a killer's mistress (London), The Telegraph, 30 gennaio 2002. URL consultato il 7 luglio 2008.
  2. ^ Lucy Mangan, Catford: a tribute (yes, really) in The Guardian (London), 26 aprile 2008. URL consultato il 28 aprile 2010.

Coordinate: 51°26′42.72″N 0°01′14.52″W / 51.4452°N 0.0207°W51.4452; -0.0207

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra