Caterina Michela d'Asburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caterina Michela d'Asburgo
CatalinaMicaelaSpain.jpg
Duchessa consorte di Savoia
Stemma
In carica 18 marzo 1585 –
6 novembre 1597
Predecessore Margherita di Valois
Successore Margherita di Rossillon
Altri titoli Infanta di Spagna
Nascita Madrid, 10 ottobre 1567
Morte Torino, 6 novembre 1597
Casa reale Asburgo
Padre Filippo II di Spagna
Madre Elisabetta di Valois
Consorte Carlo Emanuele I
Figli Vittorio Amedeo I, Duca di Savoia
Margherita, Viceregina del Portogallo
Isabella, Principessa Ereditaria di Modena
Tommaso Francesco, Principe di Carignano

Caterina Michela di Spagna (spagnolo: Catalina Micaela de Austria; Madrid, 10 ottobre 1567Torino, 6 novembre 1597) fu un'infanta di Spagna per nascita e duchessa di Savoia per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Seconda figlia di re Filippo II di Spagna e della sua terza moglie Elisabetta di Valois, rimase orfana di madre ad appena un anno: Elisabetta morì nel 1568 a seguito di complicazioni seguite a un parto prematuro. Caterina e la sua sorella maggiore, Isabella Clara Eugenia, vennero affidate alle cure della balia Maria de Messa. Venne chiamata Caterina in onore della nonna materna, la regina di Francia Caterina de' Medici.

L'erede al trono di Spagna, Don Carlos, era morto anch'egli in quello stesso anno: per assicurarsi finalmente una discendenza maschile, Filippo sposò in quarte nozze la nipote Anna d'Austria, figlia dell'imperatore Massimiliano II e della sorella di Filippo, Maria di Spagna. Anna d'Austria si dimostrò affettuosa verso le due figliastre che erano poi sue prime cugine, e nel 1578 diede al marito il tanto sospirato erede, il futuro Filippo III di Spagna, assicurando la successione al trono. La nascita del figlio maschio non turbò comunque lo stretto legame tra Filippo II e le sue due figlie dal matrimonio con l'amata Elisabetta di Valois, la favorita fra le sue consorti: il re, descritto come un uomo freddo e duro, in realtà era un padre affettuoso, come dimostrano le lettere che scriveva loro quando si trovava in viaggio.

Caterina Michela sposò il 18 marzo 1585 a Saragozza Carlo Emanuele I di Savoia e lasciò la residenza reale dell'Escorial; non avrebbe mai più rivisto il padre, ma mantenne sempre i contatti con lui via lettera. Al contrario della sorella Isabella, andata in sposa all'arciduca d'Austria Alberto, che rimase senza figli, Caterina ebbe dieci figli. Morì all'età di 30 anni il 6 novembre 1597, per le complicazioni seguite ad un parto prematuro, come la madre. Gli attuali capi di casa Savoia così come molti altri reali e principi d'Europa discendono da lei.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Sofonisba Anguissola, Le infante Isabella e Caterina Micaela.

Caterina Michela e Carlo Emanuele ebbero dieci figli:

Aiscendenza[modifica | modifica sorgente]

Tre generazioni di Caterina Michela d'Asburgo
Caterina Michela d'Asburgo Padre:
Filippo II di Spagna
Nonno paterno:
Carlo V d'Asburgo
Bisnonno paterno:
Filippo I di Castiglia
Bisnonna paterna:
Giovanna di Castiglia
Nonna paterna:
Isabella d'Aviz (1503-1539)
Bisnonno paterno:
Manuele I del Portogallo
Bisnonna paterna:
Maria d'Aragona
Madre:
Elisabetta di Valois
Nonno materno:
Enrico II di Francia
Bisnonno materno:
Francesco I di Francia
Bisnonna materna:
Claudia di Francia
Nonna materna:
Caterina de' Medici
Bisnonno materno:
Lorenzo de' Medici duca di Urbino
Bisnonna materna
Madeleine de la Tour d'Auvergne

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duchessa consorte di Savoia Successore
Margherita di Francia, Duchessa di Berry 1582–1597 Cristina di Francia

Controllo di autorità VIAF: 178565826