Catena del Rätikon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catena del Rätikon
Continente Europa
Stati Austria Austria
Svizzera Svizzera
Liechtenstein Liechtenstein
Catena principale Alpi Retiche occidentali nelle Alpi
Cima più elevata Schesaplana (2.964 m s.l.m)

La Catena del Rätikon (detta anche semplicemente Rätikon e in italiano anticamente Reticone) è una sottosezione[1] delle Alpi Retiche occidentali che interessa l'Austria, la Svizzera ed il Liechtenstein. In Austria insiste sul Länder del Vorarlberg, in Svizzera sul cantone dei Grigioni.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

La Catena del Rätikon secondo l'AVE è individuata dal numero 25.

Secondo la SOIUSA la Catena del Rätikon è una sottosezione con la seguente classificazione:

Secondo l'AVE costituisce il gruppo n. 25 di 75 nelle Alpi Orientali.

Delimitazioni[modifica | modifica sorgente]

Confina:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Schlappiner Joch, fiume Landquart, fiume Reno, fiume Ill, Schlappiner Joch.

Suddivisione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la SOIUSA la catena si suddivide in un supergruppo, quattro gruppi e quattordici sottogruppi[2]:

  • Gruppo del Rätikon (A)
    • Gruppo Madrisa-Sarotla (A.1)
      • Gruppo del Madrisa (A.1.a)
      • Costiera Gweil-Sarotla (A.1.b)
    • Gruppo Sulzfluh-Drusenfluh (A.2)
      • Gruppo del Sulzfluh (A.2.a)
      • Gruppo Schafberg-Kreuz (A.2.b)
      • Gruppo del Drusenfluh (A.2.c)
      • Golmer und Zerneur Grat (A.2.d)
      • Gruppo del Kirchlispitz (A.2.e)
      • Gruppo dello Zimba (A.2.f)
    • Gruppo Schesaplana-Fundelkopf-Girenspitz (A.3)
      • Gruppo dello Schesaplana (A.3.a)
      • Gruppo Girenspitz-Sassaunagrat (A.3.b)
      • Gruppo del Fundelkopf (A.3.c)
    • Catena del Falknis (A.4)
      • Gruppo Naafkopf-Falknis (A.4.a)
      • Gruppo del Galina (A.4.b)
      • Catena Drei-Schwestern (A.4.c)

Per maggiore completezza il supergruppo viene anche suddiviso in tre settori: Rätikon Occidentale che comprende il primo gruppo, Rätikon Centrale che comprende il Gruppo Sulzfluh-Drusenfluh ed il Gruppo Schesaplana-Fundelkopf-Girenspitz ed Rätikon Orientale che comprende l'ultimo gruppo.

Montagne[modifica | modifica sorgente]

Lo Schesaplana, vetta principale del massiccio.

Le vette principali del massiccio sono:

Stazioni di sport invernali[modifica | modifica sorgente]

Le principali stazioni di sport invernali che si trovano nel gruppo montuoso sono:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In accordo con le definizioni della SOIUSA.
  2. ^ Tra parentesi sono riportati i codici SOIUSA del supergruppo, dei gruppi e dei sottogruppi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]