Castorama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la società ciclistica, vedi Castorama (ciclismo).
Castorama
Logo
Stato Francia Francia
Tipo Société par actions simplifiée
Fondazione 1969
Fondata da Christian Dubois
Sede principale Templemars
Gruppo Kingfisher
Persone chiave Guy Colleau (direttore attuale)
Fatturato 304.186.300 euro
Slogan Libertà di fare
Sito web www.castorama.fr

Castorama è una catena francese di grande distribuzione di prodotti per il bricolage, per la decorazione, per l'edilizia, il giardinaggio e il bagno.

L'azienda è stata fondata da Christian Dubois nel 1969. Oggi fa parte del gruppo britannico Kingfisher. Con 178 magazzini in Francia è la seconda insegna nel settore del bricolage in termini di fatturato dopo Leroy Merlin. Conta inoltre 46 magazzini in Polonia e 14 magazzini in Russia.

Un Castorama a Stettino (Polonia)

Il fondatore[modifica | modifica sorgente]

Christian Dubois è un imprenditore francese, nato a Lille nel 1921 e morto nel gennaio 2005. Aveva già lanciato diverse aziende di negozi di materiali prima di aprire il suo primo magazzino sotto il nome di Central Castor, primo nome dell'insegna.[1].

I marchi[modifica | modifica sorgente]

  • Decorazione:
    • Colours
  • Aménagement:
    • Form
  • Prodotti per giardino:
    • Soltera
  • Prodotti tecnici (idraulica ed elettricità):
    • Bodner et Mann
  • Utensili elettrici:
    • Mac Allister
    • Performance Power
    • Handy Power (diventato 1er Prix dal 2007)
  • Utensili diversi:
    • Casto
    • 1er Prix

L'impegno ecologico[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 Castorama si è impegnata presso il WWF Francia a incoraggiare la vendita di articoli rispettosi dell'ambiente. In seguito a questo impegno, gli articoli che permettono di preservare le foreste o di ridurre il consumo di energia o, ancora, di limitare l'utilizzo di prodotti tossici sono segnalati ai consumatori dall'etichetta Partenaire pour la planète.[2]

Presenza in Italia[modifica | modifica sorgente]

Castorama ha avviato la sua attività in Italia nel 1988, con un primo negozio a Paderno Dugnano. Successivamente si è affermata con diversi altri negozi come punto di riferimento per il bricolage e la decorazione. Nel 2008, Kingfisher (colosso inglese a cui fa capo Castorama), decide di liberarsi dei negozi italiani, e sigla un accordo di cessione con Leroy Merlin per circa 470 milioni di euro. Dopo l'approvazione dell'antitrust, Leroy Merlin avvia un processo di trasformazione di tutti i 30 punti vendita Castorama in negozi sotto le insegne Leroy Merlin o Bricocenter. Secondo l'amministratore delegato di Leroy Merlin Vincent Gentil, tutti i remodelling saranno terminati entro la prima metà del 2011[3], e l'insegna Castorama scomparirà definitivamente dall'Italia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Les échos, 21 gennaio 2005
  2. ^ Secondo il sito ufficiale
  3. ^ Intervista a Vincent Gentil, su Mark UP n° 193.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aziende