Castello normanno (Anversa degli Abruzzi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello normanno
Rudere castello-Fiaccola sotto il Moggio.jpg
Ubicazione
Stato attuale Ruderi
Regione Abruzzo Abruzzo
Città Anversa degli Abruzzi
Coordinate 41°59′38.5368″N 13°48′09.2586″E / 41.994038°N 13.802572°E41.994038; 13.802572Coordinate: 41°59′38.5368″N 13°48′09.2586″E / 41.994038°N 13.802572°E41.994038; 13.802572
Informazioni generali
Tipo Castello
Inizio costruzione XV secolo

[senza fonte]

voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello Normanno è sito nel centro storico di Anversa degli Abruzzi in provincia dell'Aquila, in posizione dominante sul paese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il castello subì una ristrutturazione ed un ampliamento nel XV secolo da Antonio di Sangro su di un preesistente rudere di una torre del XII-XIII secolo. Simone di Teodino, insiele al Castello dell'Orsa diede luogo ad un allineamento ottico difensivo che divideva le diocesi di Sulmona e la ex diocesi di Corfinio. D'Annunzio, visitando il castello con Antonio De Nino, vi ha ambientato la tragedia "La fiaccola sotto il moggio", dramma in cui si possono notare degli elementi della Valle del Sagittario, tra cui i ruderi del castello normanno di Anversa degli Abruzzi.[1]
Nel 1706 il castello fu gravemente danneggiato da un terremoto.[2]

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il castello è strutturato da un insieme di corpi architettonici tra cui la torre puntone di cui ne rimangono delle rovine ed un blocco a parallelepipedo con funzioni abitative più tardo della torre (XV secolo). Il coronamento non è più visibile per via del suo crollo. Gli unici lati della torre puntone sono privi di elementi decorativi, mentre il blocco destinato alle funzioni abitative constava di finestre, in alcuni casi incorniciate da piattabande in marmo, in altri casi con balconi. La torre e l'apparato abitativo erano collegati tramite un apparato a sporgere con beccatelli.[2]
Nel suo interno vi era la Cappella comitale di San Michele Arcangelo il quale custodiva il Trittico di Anversa.[3]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Autori Vari, Anversa degli Abruzzi (AQ) - Il castello in Guida ai Castelli d'Abruzzo, Pescara, Carsa Edizioni, 2000, pag. 104, ISBN 88-85854-87-7.
  2. ^ a b Autori Vari, Anversa degli Abruzzi - Castello Di Sangro o Normanno, Mondimedievali. URL consultato il 19/12/2009.
  3. ^ Autori Vari, Anversa degli Abruzzi, Comunità montana Peligna. URL consultato il 19/12/2009.