Castello di Villandry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di Villandry
Il castello di Villandry
Il castello di Villandry
Ubicazione
Stato attuale Aperto al pubblico
Regione Centro Centro
Città Villandry
Informazioni generali
Tipo Castello
Primo proprietario Giovanni il Bretone
Stile Rinascimentale
Inizio costruzione XVI secolo
Termine costruzione XVII secolo
Note Proprietà Privata della Famiglia Carvallo
Sito web http://www.chateauvillandry.com

[senza fonte]

voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Il castello e l'orto ornamentale

Il castello di Villandy è situato a Villandry, dipartimento Indre e Loira, Francia

Il castello fu costruito nei primi anni del 1532 da Jean Le Breton, ministro di Re Francesco I di Francia.

Il castello rimase alla famiglia Le Breton per più di due secoli fino a quando fu acquistato dal marchese di Castellane. Durante la rivoluzione francese il castello fu confiscato e nei primi anni del 1800 l'imperatore Napoleone lo acquistò per suo fratello Giuseppe Bonaparte

Nel 1906 Joachim Carvallo acquistò la proprietà e profuse enormi risorse per la ristrutturazione del castello e la realizzazione di quelli che sono considerati tra i più bei giardini esistenti. Nel 1934 il castello è divenuto monumento storico e come tutti gli altri castelli della Loira è oggi patrimonio dell'umanità. Tutt'oggi ancora proprietà della famiglia Carvallo il castello è aperto al pubblico e uno dei più visitati di Francia. Il castello di Villandry (château de Villandry) offre un magnifico esempio di arte topiaria, vale a dire dei giardini, per i labirinti verdi da cui è costituita, che svolgono anche funzione di orto composto da tre giardini differenti: un giardino di carciofi, uno di sedano, uno di insalata e di altre verdure.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]