Castello di Sidney Sonnino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox struttura militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Coordinate: 43°38′45.38″N 11°04′53.13″E / 43.64594°N 11.081425°E43.64594; 11.081425

Veduta della villa-castello dalla torre
La torre

Il Castello di Sidney Sonnino si trova in via Volterrana Nord 10 a Montespertoli, in provincia di Firenze.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il castello, detto anticamente di Montespertoli e oggi chiamato semplicemente anche "Castello Sonnino", è di origine medievale. Appartenne ai ghibellini conti Alberti, signori della zona, finché essi, nel 1393, non si estinsero. Passò in seguito ai Machiavelli, che già possedevano varie tenute nel territorio, e dal 1830 fu della famiglia Sonnino. Celebre fu soprattutto il periodo in cui fu abitato da Sidney Sonnino, ospitando numerose personalità dell'epoca: Francesco Crispi, Giovanni Giolitti, Gabriele D'Annunzio, Umberto I di Savoia, Vittorio Emanuele III.

In quel periodo vennero approntate importanti riforme e innovazioni agricole.

Dal castello provengono numerose opere d'arte oggi nei musei e nelle chiese della zona, prime fra tutte una Madonna col Bambino di Filippo Lippi, oggi al Museo di arte sacra locale, nonché un Crocifisso ligneo di Taddeo Gaddi, oggi nella chiesa di San Lorenzo a Montegufoni.

Oggi il castello è al centro di un'azienda agricola, con possibilità anche di ospitare eventi, e conserva, oltre a svariati cimeli, l'archivio con tutti i carteggi e i documenti di Sonnino riguardanti i preliminari e lo svolgimento dell'entrata in guerra dell'Italia nel 1915, nonché quelli relativi ai congressi di Parigi e di Versailles rispettivamente del 1916 e del 1918.

Del nucleo più antico resta oggi la torre, duecentesca, posta su di un poggio che domina la vallata circostante. Ad essa è annesso un palazzo seicentesco ed altri edifici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]