Castello di Książ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di Książ
A panoramic view - the castle.JPG
Ubicazione
Stato Polonia Polonia
Località Kamienna Góra
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1288-92
 

Książ (Schloss Fürstenstein in tedesco) è un castello nella Slesia, Polonia, sotto il comune della città di Wałbrzych (ex Waldenburg). Venne costruito tra gli anni 1288-1292, durante il regno di Bolko il Severo. Sorge all'interno di una zona protetta chiamata Książański Park Krajobrazowy.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fortificazione originale venne distrutta nel 1263 da Ottocaro II di Boemia. Bolko I di Schweidnitz (Bolko il Severo), duca di Świdnica (in tedesco Schweidnitz) e Jawor, costruì un nuovo castello tra il 1288 e il 1292. Il Duca Bolko II di Schweidnitz morì nel 1368 senza aver avuto eredi dalla moglie Agnese d'Asburgo. Dopo la sua morte, nel 1392, Re Venceslao IV di Boemia, Re dei Romani e di Boemia ottenne il castello. Nel 1401 Janko z Chociemic fu il successore. I Boemi Ussiti occuparono il castello tra il 1428 e il 1429. Nell'anno 1464 Birka z Nasiedla ricevette il castello dalla Corona Boema. Egli lo vendette a Hans von Schellendorf. Questo secondo castello venne distrutto nel 1482 da Georg von Stein. Nel 1509 Konrad I da Hoberg acquisì la collina del castello. La famiglia Hochberg ne restò in possesso fino al 1941. Il castello divenne parte del Projekt Riese ("Progetto Gigante"), un progetto di sette complessi militari sotterranei voluto dal regime nazista e rimasto incompiuto, fino al 1945, quando venne occupato dall'Armata Rossa. Molti arredi sono andati oggi dispersi o distrutti.

Immagini del castello[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 50°50′31.2″N 16°17′31.2″E / 50.842°N 16.292°E50.842; 16.292