Castello di Chaumont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di Chaumont
Il castello di Chaumont
Il castello di Chaumont
Ubicazione
Stato attuale Aperto al pubblico
Regione Centro Centro
Città Chaumont-sur-Loire
Informazioni generali
Tipo Castello
Stile Medievale
Inizio costruzione XV secolo
Sito web http://www.chaumont-jardin.com

[senza fonte]

voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Chaumont-sur-Loire è situato a Chaumont-sur-Loire, dipartimento Loir-et-Cher, Francia.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Fu costruito nel XI secolo da Odo I, Conte di Blois. Passato al cavaliere normanno Gelduin, questi fece consolidare le fortificazioni. La sua pronipote, Denise de Fougère, lo recò in dote al suo sposo Sulpice d'Amboise ed il castello passò nelle mani degli Amboise rimanendovi per cinque secoli.

Nel 1455 il castello fu fatto incendiare e radere al suolo da Luigi XI, quale punizione a Pietro d'Amboise (14081473) per la sua partecipazione alla Lega del bene pubblico. Perdonati gli Amboise dal re, questi contribuì finanziariamente alla ricostruzione del castello, operata fra il 1465 ed il 1475 dal figlio di Pietro d'Amboise, Carlo I d'Amboise (14301481), che vi fece anche aggiungere un'ala a nord (oggi non più esistente).

Nel 1560, la proprietà del castello passò a Caterina de Medici la quale vi ospitò numerosi astrologi, incluso Nostradamus. Alla morte del marito, Enrico II di Francia, Caterina usò il suo potere per costringere Diana di Poitiers, amante del marito, ad accettare il castello di Chaumont in cambio del più ambito castello di Chenonceau.

Diana di Poitiers visse a Chaumont per un breve periodo dopo il quale il castello fu rivenduto.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]