Castello del Trausnitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox struttura militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Burg Trausnitz Landshut.jpg

Il castello del Trausnitz è un castello medievale situato a Landshut, Baviera in Germania. Era la sede dei Wittelsbach e servì come residenza ducale per la Bassa Baviera dal 1255 al 1503, e più tardi per i governanti ereditari di tutta la Baviera. Il castello fu fondato nel 1204 dal duca Ludovico I.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Trausnitz da Michael Wening (1645-1718)

.

veduta
il cortile rinascimentale

Il castello del Trausnitz si trova in cima ad una collina sopra Landshut. Prima del XVI secolo, aveva lo stesso nome della città, Landshut, che si traduce in "protettore della terra". Il castello era a protezione della città e del territorio circostante. La dimensione del castello è rimasto quasi lo stesso da Luigi I di Baviera nel 1204. Il castello era già completato quando venne visitato nel 1235 dall'imperatore Federico II.

Durante la prima metà del XIII secolo, Trausnitz rappresentava non solo il centro della politica imperiale, ma anche il centro della cultura degli Staufer. In quel periodo Landshut fu visitata da famosi menestrelli, tra cui Walther von der Vogelweide e Tannhäuser. Il mecenatismo d'arte dei Duchi di Baviera era così dispendioso che mandarono uno scultore a Strasburgo per creare gioielli per una scultura che si trova ora nel castello Burgkapelle.

Il cosiddetto "duca ricco di Landshut" rinnovò e ampliò a più riprese gli edifici a Burg Trausnitz durante il XV secolo. Il Dürnitz venne stato costruito in quel periodo. Le mura dell'anello esterno vennero innalzate e vennero aumentate le torri difensive.

Il Duca Luigi X di Baviera arredò il castello nel 1516 in stile Rinascimentale del sud della Germania, di cui alcuni esempi rimangono oggi. I portici del cortile sono stati creati dal 1568-1578 Friedrich Sustris per il principe ereditario William. Molti quadri in stile fiorentino furono aggiunti in questo momento, ma la maggior parte sono vennero persi a causa di incendi nel corso degli anni. Più tardi, il principe Ferdinando Maria (1675-1679) intraprese il restauro dei dipinti bruciati e arredò le stanze con altre altri dipinti.

Nel corso del XVIII secolo, il castello fu usato come caserma e prigione per i detenuti di alto rango. All'inizio del XIX secolo venne utilizzato come ospedale.

Re Ludovico II di Baviera (che fu il creatore della castello di Neuschwanstein in Füssen) dispose la decorazione di un nuovo splendido appartamento privato al secondo piano dell'ala del principe (1869-1873) .

Nel 1961 un incendio distrusse gran parte degli interni, tra cui le camere del re.

Sale[modifica | modifica sorgente]

Sala dei Cavalieri[modifica | modifica sorgente]

La sala dei Cavalieri appartiene al corpo principale del XIII secolo di cui si hanno notizie sin dal 1260-1270. La stanza è di 245 m² ed è divisa in due navate, di quattro "Jochen" per navata. Lo stile utilizzato appartiene al periodo della cosiddetta "Zisterziensergotik". Oggi la sala dei cavalieri è usata per banchetti o per esposizioni brevi.

Torre Loggia detta Soller[modifica | modifica sorgente]

La Loggia, già chiamata così dal 1493, fu terminata nel XVI secolo. La torre offre una splendida vista della città attraverso le arcate a tutto sesto. Sul lato est si trova una scala. Il soffitto ligneo con piccole rose scolpite risale al tempo di Wilhelm V. Sul lato sud della stanza vi è una piattaforma in pietra per l'orchestra. Il "Soller" viene oggi utilizzato per diverse funzioni e contiene un massimo di 99 persone.

La sala bianca[modifica | modifica sorgente]

La sala bianca è al primo piano del tratto denominato "Dürnitz" ed è direttamente sopra la sala dei cavalieri. La sala bianca probabilmente venne costruita nel XV secolo e fu probabilmente progettata come una grande sala da ballo. Sembra che la sala non sia mai stato completata perché non ci sono tracce di pittura (cosa normale per il castello in quei tempi). I circa sala è grande 240 m² e oggi è utilizzata per banchetti, concerti e conferenze. Da essa i visitatori possono godere della splendida vista sulla città di Landshut.

Sala delle arti e delle curiosità[modifica | modifica sorgente]

Comunemente nel Rinascimento proliferavano in Europa il cosiddetto gabinetto delle Curiosità che in sostanza era una collezione personale di rare, oggetti sconosciuti e meravigliosi. Dalle caratteristiche popolari, visive e enciclopediche, questi armadi o Wunderkammern, comprendevano una varietà di esemplari provenienti da entrambi i mondi conosciuti e di recente scoperta. Queste collezioni di oggetti curiosi apparentemente dalle caratteristiche non umane richiedono l'idea o l'applicazione di caratteristiche e tratti umani in grado di descrivere il loro stato disumano.

La camera d'arte e curiosità di Trausnitz iniziata dal principe Guglielmo nel 1579 venne poi portata a Monaco di Baviera. Consiste in una collezione di 750 reperti tra cui le opere d'arte, tesori d'Oriente e altre curiosità tipiche delle collezioni di regnanti rinascimentali. È stato riaperta al pubblico nel settembre 2004 come parte del Museo Nazionale Bavarese. La camera è divisa in quattro temi diversi:

  • Artificiala - meraviglioso-leggendario contiene bronzi, dipinti e sculture in miniatura di pietre prugna.
  • Naturalia - le meraviglie della natura, vengono mostrati animali imbalsamati, corna straordinarie, cozze e minerali.
  • Exotica - meraviglie da paesi stranieri, contiene lavori artigianali in corallo, avorio e madreperla.
  • Scientifica - scientifico mostra strumenti scientifici usati per la conoscenza razionale del mondo intorno all'anno 1600.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Architettura