Castelli di San Marino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Istituzioni di San Marino.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Giunta di Castello.
San Marino

Questa voce è parte della serie:
Politica di San Marino





  • Castelli


Altri stati · Atlante

I castelli sono le unità amministrative in cui è divisa la Repubblica di San Marino.

Anticamente, il territorio della Repubblica di San Marino era diviso in dieci gualdarie con finalità di tutela del patrimonio naturale, delle proprietà rurali e di mantenimento dell’ordine pubblico.

Nel 1463 dopo l’annessione delle città di Serravalle, Montegiardino e Faetano tolte ai Malatesta di Rimini vennero chiamati per la prima volta "castra subdita" (luoghi soggetti) da cui la parola castello a cui vennero date diverse autonomie amministrative. Ognuno dei tre Castelli era governato da un Capitano nominato dal Consiglio Grande e Generale.

Dal 1463 al 1925 San Marino fu quindi diviso in quattro castelli (Fiorentino, Montegiardino, Faetano e Serravalle) e in cinque parrocchie o gualdarie (Città di San Marino, Acquaviva, Borgo Maggiore, Chiesanuova, Domagnano).

Con la legge 16 marzo 1925 n. 10 San Marino venne diviso in cinque zone, corrispondenti più o meno con le parrocchie, ciascuna delle quali prende il nome dal centro più grande, detto appunto Castello con tutti a capo un Capitano di Castello nominato dal Consiglio Grande e Generale (chiamato Consiglio Principe e Sovrano all'epoca). Con legge 17 novembre 1945 n. 66 il Capitano di Castello viene affiancato da una Giunta di Castello, entrambi nominati dal Consiglio Grande e Generale. Con la legge 30 novembre 1979 n. 75 la nomina del Capitano di Castello e della Giunta di Castello diventa di suffragio universale. Con l'ultima modifica con la legge 24 febbraio 1994 n.22 ogni Castello è retto da una Giunta di Castello , eletta dai residenti per cinque anni e composta da 9 membri per i Castelli con più di 2.000 abitanti e 7 per quelli più piccoli. Le Giunte sono tutte presiedute da un Capitano di Castello.

Tra le competenze dei Castelli vi sono:

  • la gestione dei servizi pubblici locali
  • la promozione di attività di natura culturale, ricreativa o sociale
  • la progettazione e realizzazione di lavori pubblici.

Castelli[modifica | modifica sorgente]

San Marino.png
Castello Superficie
(km²)
Popolazione
(ab)
Annessione a San Marino
Città di San Marino.JPG Città di San Marino 7,09 4211
Acquaviva.JPG Acquaviva 4,86 2104 1243
Borgo Maggiore.JPG Borgo Maggiore 9,01 6640 XII secolo
Chiesanuova.JPG Chiesanuova 5,46 1090 1320
Domagnano.JPG Domagnano 6,62 3265 1463
Faetano.JPG Faetano 7,75 1179 1463
Fiorentino.JPG Fiorentino 6,57 2537 1463
Montegiardino.JPG Montegiardino 3,31 911 1463
Serravalle.JPG Serravalle 10,53 10601 1463


Sedi Case di Castello[modifica | modifica sorgente]

  • Acquaviva: Piazza Castello Montecerreto - RSM 47892 Acquaviva
  • Borgo Maggiore: Via XXVIII Luglio - RSM 47893 Borgo Maggiore
  • Chiesanuova: Via Corrado Forti - RSM 47894 Chiesanuova
  • Domagnano: Via Giosuè Carducci - RSM 47895 Domagnano
  • Faetano: Piazza del Massaro, 5 - RSM 47896 Faetano
  • Fiorentino: Via la Rena, 30 - RSM 47897 Fiorentino
  • Montegiardino: Salita al Castello - RSM 47898 Montegiardino
  • Serravalle: Via Elisabetta da Montefeltro, 18 - RSM 47899 Serravalle
  • Città di San Marino: Via Basilicius, 2 - RSM 47890 Città di San Marino

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]