Castel del Giudice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castel del Giudice
comune
Castel del Giudice – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Molise-Stemma.svg Molise
Provincia Provincia di Isernia-Stemma.png Isernia
Amministrazione
Sindaco Giuseppe Cavaliere (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 41°51′00″N 14°14′00″E / 41.85°N 14.233333°E41.85; 14.233333 (Castel del Giudice)Coordinate: 41°51′00″N 14°14′00″E / 41.85°N 14.233333°E41.85; 14.233333 (Castel del Giudice)
Altitudine 800 m s.l.m.
Superficie 14 km²
Abitanti 351[1] (31-12-2013)
Densità 25,07 ab./km²
Comuni confinanti Ateleta (AQ), Gamberale (CH), San Pietro Avellana, Sant'Angelo del Pesco, Capracotta (IS)
Altre informazioni
Cod. postale 86080
Prefisso 0865
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 094009
Cod. catastale C082
Targa IS
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti castellani
Patrono San Nicola di Bari
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castel del Giudice
Posizione del comune di Castel del Giudice nella provincia di Isernia
Posizione del comune di Castel del Giudice nella provincia di Isernia
Sito istituzionale

Castel del Giudice è un comune italiano di 351 abitanti della provincia di Isernia in Molise. Fino al 1790 il suo territorio era ancora parte integrante dell'Abruzzo Citeriore secondo quanto risulta dalle Carte della Calcografia Camerale e di Giovanni Antonio Rizzi Zannoni.[2][3]

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

Sembra che il paese prenda il nome dal Castello della famiglia Del Giudice, che tenne in feudo il paese. In epoca romana fu chiamata Castellum Iudicis, mentre in epoca normanna fu tenuto da un certo Guglielmo di Agnone. La festa patronale si svolge il 6 dicembre (San Nicola di Bari).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa parrocchiale di San Nicola; è in stile barocco. Risale al XV-XVI secolo. Rimase danneggiata dal terremoto del 1984.
  • Chiesa dell'Immacolata. La chiesa sorge a Via Umberto I, presso la piazza centrale. Originariamente era sede di una congrega col nome di Santissimo Sacramento. Distrutta durante una delle 2 guerre mondiali è stata ricostruita successivamente. L'interno ha 2 navate, di cui una è occupata dalla sagrestia (sita a sinistra della principale della chiesa utilizzata per le funzioni religiose). L'interno è completamente bianco ed il solaio è occupato da una sala parrocchiale.
  • Santuario della Madonna in Saletta.
  • Cappella di Sant'Antonio, edificio di culto di modesto interesse architettonico. Recentemente è stata restaurata. Sorge al margine del paese sul lato di Ateleta sulla strada statale 588.[4].

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]


Personaggi illustri[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

L'attuale sindaco è il Dott. Cavaliere Giuseppe.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Dal 2008 Castel del Giudice ha una squadra di calcio a 5, che prende il nome proprio dal paese. I colori sociali sono il bianco e il rosso. L' A.S.D. Castel del Giudice attualmente milita nella serie C2 molisana e si appresta a disputare il suo sesto campionato consecutivo, di cui uno disputato in serie C1, massima serie regionale.

Risultati: Stagione 2008-2009: 8º posto serie C2, 1º turno Molise Cup / Stagione 2009-2010: 4º posto serie C2, Finale playoff, 1º turno Molise Cup / Stagione 2010-2011: 2º posto serie C2, Vittoria playoff, 1º turno Molise Cup / Stagione 2011-2012: 14º posto serie C1, 1º turno Coppa Italia, Vittoria "Premio Lealtà nello Sport Coppa Disciplina" / Stagione 2012-2013: 5º posto serie C2, Semifinale playoff, Semifinale Molise Cup.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2013.
  2. ^ http://santanatolia.it/immagini/carte-topografiche/1790-abruzzo-citeriore-e-ulteriore-e-contea-del-molise-definita/image
  3. ^ http://www.danielesquaglia.it/sites/default/files/Zatta_Antonio_1783_carta_geografica_Abruzzo.jpg
  4. ^ Citazione dal sito ufficiale del comune di Castel del Giudice [collegamento interrotto]
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]