Cassina (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cassina
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Borse valori
Fondazione 1927 a Meda
Fondata da Cesare e Umberto Cassina
Gruppo Poltrona Frau
Settore Arredamento
Note Compasso d'Oro Premio Compasso d'oro nel 1954

Compasso d'Oro Premio Compasso d'oro nel 1970

Compasso d'Oro Premio Compasso d'oro nel 1991
Sito web cassina.com

La Cassina SpA è un'azienda italiana fondata a Meda nel 1927 dai fratelli Cesare e Umberto Cassina, operante nel settore dell'arredamento contemporaneo.

I Feltri, poltrona progettata da Gaetano Pesce e prodotta da Cassina dal 1987.
la Superleggera di Giò Ponti prodotta da Cassina dal 1957

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 maggio 2005 viene costituita la Cassina Holding SpA, società del gruppo Frau detenente l'80% del capitale sociale della Cassina SpA[1].

Cassina e l'unità d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Gaetano Pesce ha collaborato con Cassina per realizzare Sessantuna, un'opera composta da sessantuno tavoli che, riuniti insieme, formano la figura del caratteristico stivale, per celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia.[2][3]. Gaetano Pesce aveva già progettato altri prodotti per l'azienda lombarda, fra i quali la poltrona I Feltri o il tavolo Sansone; quest'ultimo è stato usato proprio come modello di partenza per realizzare l'opera Sessantuna.

Showroom[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Kar-a-sutra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poltrona Frau - Bilancio 2005
  2. ^ sessantuna sul sito cassina. URL consultato l'11/10/2009.
  3. ^ sessantuna su La Stampa.it. URL consultato l'11/10/2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]