Casole d'Elsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casole d'Elsa
comune
Casole d'Elsa – Stemma Casole d'Elsa – Bandiera
Casole d'Elsa – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Siena-Stemma.png Siena
Amministrazione
Sindaco Piero Pii (Lista civica Pensare Comune di centrodestra) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate 43°20′28″N 11°02′54.6″E / 43.341111°N 11.0485°E43.341111; 11.0485 (Casole d'Elsa)Coordinate: 43°20′28″N 11°02′54.6″E / 43.341111°N 11.0485°E43.341111; 11.0485 (Casole d'Elsa)
Altitudine 417 m s.l.m.
Superficie 148,63 km²
Abitanti 3 880[1] (31-12-2010)
Densità 26,11 ab./km²
Frazioni Cavallano, Mensano, Monteguidi, Pievescola
Comuni confinanti Castelnuovo di Val di Cecina (PI), Chiusdino, Colle di Val d'Elsa, Monteriggioni, Pomarance (PI), Radicondoli, Sovicille, Volterra (PI)
Altre informazioni
Cod. postale 53031
Prefisso 0577
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 052004
Cod. catastale B984
Targa SI
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 105 GG[2]
Diffus. atmosf. alta
Nome abitanti casolesi
Patrono san Donato
Giorno festivo 7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casole d'Elsa
Posizione del comune di Casole d'Elsa all'interno della provincia di Siena
Posizione del comune di Casole d'Elsa all'interno della provincia di Siena
Sito istituzionale

Casole d'Elsa (pronunciare Càsole) è un comune italiano di 3.880 abitanti della provincia di Siena in Toscana.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale, per buona parte all'interno della Montagnola senese, confina con quello di Pomarance, in provincia di Pisa per un tratto di soli 45 m di lunghezza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'antico castello di Casole d'Elsa è ricordato fin dall'inizio dell'XI secolo come importante capisaldo dei vescovi di Volterra in un territorio disputato da Volterrani, Senesi e Fiorentini. Passato sotto il dominio senese a seguito della Battaglia di Montaperti (1260), il borgo fu ampliato con nuove fortificazioni ricevendo la struttura toponomastrica che ancora oggi lo contraddistingue. Dal XVI secolo le vicende di Casole seguono quelle del granducato di Toscana e quindi del nuovo Stato Italiano. Il borgo fu oggetto di gravissime distruzioni al passaggio del fronte nel corso della Seconda guerra mondiale (luglio 1944).


Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia di bronzo al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al Merito Civile
«Comune situato in posizione nevralgica, durante l'ultimo conflitto mondiale, fu teatro di numerosi e violenti bombardamenti aerei e terrestri che causarono numerose vittime civili e distruzione della quasi totalità delle abitazioni. La popolazione cercò di trovare rifugio nella campagna circostante e seppe resistere con dignità e coraggio alle più dure sofferenze.»
— Casole d'Elsa (SI), giugno - luglio 1944

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

Musei[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 397 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Vi si svolge un palio a cui partecipano le contrade di Rivellino, Pievalle (nate entrambe nel 1984 dalla divisione della contrada di Casole), Casole Campagna, Il Merlo, Cavallano e Monteguidi.

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Le frazioni del comune di Casole d'Elsa sono quattro:[4]

Vi è inoltre una suddivisione amministrativa che vede consigli di frazione e quartiere con relativi presidenti. Oltre alle quattro frazioni, già citate, vi sono quindi altre località considerate come "quartieri": Casole Centro, Il Merlo, La Corsina, Lucciana e Orli.[5]

Località minori sono invece le borgate di Capannino della Suvera, Maggiano, Marmoraia, Molino d'Elsa, Rofena, San Chimento, Scorgiano.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Dal 2009 il Comune è amministrato dalla Lista Civica "Pensare Comune", il cui sindaco è il dott. Piero Pii. Fanno parte della giunta Pieragnoli Andrea: Vice sindaco e Assessore con delega all'urbanistica Mansueto Guido: Assessore con delega ai lavori pubblici Grassini Stefano: Assessore con delega al bilancio e finanze, attività economiche Torellini Giampiero: Assessore con delega alla sanità, servizi sociali e sport Consiglieri di maggioranza: Basile Assunta Carmela (consigliere incaricato trasparenza e comunicazione) - Capogruppo Barbagallo Alfio (consigliere incaricato caccia e agricoltura) Stoppo Giorgio (consigliere incaricato alla cultura) Pacchierotti Saverio (consigliere incaricato associazionismo e volontariato) Frati Patrizia (consigliere incaricato pubblica istruzione) Pacella Mario Centini Laerte Signorini Enrico

Il Gruppo di opposizione del Centrosinistra per Casole fanno parte: Cavicchioli Claudio - Capogruppo Angioletti Alice Fontanelli Claudio Rumachella Enrico


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Il territorio comunale sul sito del Comune di Casole d'Elsa.
  5. ^ I consigli di frazione e quartiere sul sito del Comune di Casole d'Elsa.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana