Casa del Mutilato (Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 40°50′33.44″N 14°15′03.4″E / 40.842622°N 14.250944°E40.842622; 14.250944

Casa del Mutilato
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Napoli
Indirizzo via Armando Diaz
Informazioni
Condizioni in uso
Costruzione 1938-1940
Inaugurazione 1940
Stile momumentalismo fascista
Realizzazione
Architetto Camillo Guerra
Proprietario ANMIG
 

La Casa del Mutilato è un edificio di Napoli; è localizzato tra piazza Matteotti, via Guantai Nuovi e via Diaz (dove è situato l'ingresso).

L'edificio, voluto dall'Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra, venne eretto tra il 1938 e il 1940 ed inaugurato poco dopo lo scoppio della guerra.

Il progetto fu commissionato a Camillo Guerra. Il disegno iniziale prevedeva un andamento diagonale con ingresso angolare, proprio sul punto di confluenza tra via Armando Diaz e via Guantai Nuovi, entrambe importanti strade di comunicazione. Per questioni stilistiche Guerra decise di non realizzare la soluzione d'angolo; l'ingresso è tuttavia decentrato per fronteggiare l'imponenente Palazzo delle Poste.

L'atrio d'accesso è caratterizzato dallo scalone monumentale sormontato dalla statua della Vittoria. Le facciate sono interrotte da un sequenza di setti binati in piperno, mentre ai lati dell'ingresso, posti a delimitazione del portale, ci sono due blocchi, ancora in piperno, scolpiti da Vico Consorti e Giuseppe Pellegrini. L'interno, ed in particolare l'atrio e il salone per assemblee, mostra un apparato decorativo in onore del partito fascista.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • A cura di Sergio Stenti con Vito Cappiello, NapoliGuida-14 itinerari di Architettura moderna, Clean, 1998.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]