Carte toscane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempi di carte toscane: si noti lo stile dei semi, simile a quelli francesi, e le figure intere dal disegno molto curato

Le carte toscane sono un tipo di carte da gioco regionali diffuse in Toscana. Il mazzo è costituito da quaranta carte dei classici quattro semi francesi: picche, cuori, fiori e quadri (detti in Toscana mattoni). Le carte comprendono i valori di Asso, 2, 3, 4, 5, 6, 7, gobbo (o fante), donna e regio (o re). In alcune località la donna precede il gobbo nella sequenza.

Le carte "toscane" presentano figure molto curate ed intere, contornate da una sottile linea. La loro dimensione standard è di 88x58 mm. Il regio si distingue dal gobbo poiché il primo ha sempre in testa la corona.

I giochi tradizionali italiani maggiormente giocati con questo tipo di carte sono briscola, scopa, tressette, rubamazzo, sette e mezzo e altri giochi affini.

Simili alle "toscane" sono le carte fiorentine, praticamente uguali alle toscane ma di grandezza maggiore: 101x67 mm.

Le carte fiorentine e le toscane vecchie[modifica | modifica wikitesto]

Fino alla metà del XX secolo in Toscana erano diffusi entrambi i mazzi: rispetto a quelle "toscane", le "fiorentine", diffuse nell'area di Firenze, presentavano una dimensione maggiore ed un dettaglio delle figure più curato. A partire dagli anni sessanta, però, la pubblicazione delle carte toscane lentamente cessò, e queste carte furono sostituite dalle "fiorentine".[1]

Le nuove carte, che riprendevano le figure delle "fiorentine", furono emesse nelle 2 dimensioni, 101x67 e 88x58 mm: queste ultime vennero messe in commercio con la denominazione di "toscane". Per differenziare le "toscane" originali, queste iniziarono ad essere indicate come "toscane vecchie"[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fogli di stampa delle carte toscane vecchie
  2. ^ Le "toscane" furono sostituite dalle "fiorentine" nella seconda metà del XX secolo
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana