Carne di balena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carne di balena in vendita al mercato del pesce di Tsukiji a Tokyo nel 2008
Tvøst og spik: carne di balena (a destra) e grasso di balena (al centro) e pesce essiccato (a sinistra) e patate, come sono servite alle Isole Faer Oer

La carne di balena è la carne dei cetacei (capodogli, balenottere, megattere, balene) usata nell'alimentazione dagli uomini o da altri animali, in senso più ampia si intende anche il consumo di altri parti come la pelle, i suoi organi e il grasso di balena. Si prepara in diverse maniere, ed è stata mangiata in molte parti del mondo, tra cui anche l'Europa occidentale e l'America.

Il consumo di carne di balena continua oggi in paesi quali il Giappone, la Norvegia, le isole Faer Oer, dai baschi, dagli inuit e altri popoli indigeni degli Stati Uniti, del Canada e della Groenlandia, dai ciukci della Siberia in Russia e dagli abitanti dell'isola di Bequia nel mar dei Caraibi.

Il consumo di carne di balena da parte degli uomini è stato denunciato dai detrattori sulla conservazione della fauna selvatica, e sulla tossicità di questi animali, a causa del loro elevato contenuto di mercurio, che provoca un avvelenamento da mercurio, chiamato malattia di Minamata.

Nel 2007 l'associazione ambientalista Greenpeace vengono messi in mostra davanti alla Porta di Brandeburgo a Berlino delfini e balene morte catturati nelle reti dei pescatori come protesta contro la caccia commerciale di queste due specie in pericolo e per far prendere provvedimenti ai governi che partecipano agli incontri dell'IWC, la commissione internazionale sulle balene[1].

Tossicità[modifica | modifica wikitesto]

I test sulla carne di balena venduta nelle isole Faroe e in Giappone, hanno rivelato alti livelli di metilmercurio e altre tossine come il PCB. Una ricerca è stata condotta da Tetsuya Endo, Koichi Haraguchi e Masakatsu Sakata presso l'Università di Hokkaido, i quali hanno trovato alti livelli di mercurio negli organi delle balene, in particolare nel fegato. Hanno dichiarato che "l'intossicazione acuta potrebbe derivare da una singola assunzione" di fegato. Dallo studio è emerso che i campioni di fegato in vendita in Giappone contenevano, in media, 370 microgrammi di mercurio per grammo di carne, 900 volte il limite imposto dal governo. Livelli rilevati nei reni e dei polmoni erano approssimativamente 100 volte superiore al limite.[2].

Impatto ambientale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ alene e delfini uccisi portati in piazza a Berlino per denunciarne la caccia incontrollata in Greenpeace, 21-05-2007. URL consultato il 31-10-2013.
  2. ^ Toxics in whale meat. Bluevoice.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]