Carlotta Ferlito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlotta Ferlito
Carlotta Ferlito 2013.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 157 cm
Peso 50 kg
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Dati agonistici
Specialità Trave
Società Esercito
Carriera
Giovanili
2001 - 2007
  • 2001-2002: Katana Catania
  • 2003-2006: La Salle Gym Acireale
  • 2007: GAL Lissone GAL Lissone
Squadre di club
2007-2012 GAL Lissone GAL Lissone
2012-2013 Esercito
GAL Lissone GAL Lissone
Nazionale
2008-2011
2011-
Italia Italia juniores
Italia Italia
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg  Europei
Argento Berlino 2011 Trave
Bronzo Birmingham 2010 Squadra (jr.)
Bronzo Bruxelles 2012 Squadra
Olympic flag.svg  Giochi olimpici giovanili
Argento Singapore 2010 Trave
Bronzo Singapore 2010 Individuale
Bronzo Singapore 2010 Volteggio
Squares in oval.svg  Gymnasiadi
Argento Doha 2009 Trave
Argento Doha 2009 Squadra
Transparent.png  Test Event pre-olimpico
Oro Londra 2012 Trave
Oro Londra 2012 Squadra
Transparent.png World Cup
Oro La Roche Sur Yon 2013 Trave
Bronzo La Roche Sur Yon 2013 Corpo libero
Dragon on red.svg  Trofeo Città di Jesolo
Oro Jesolo 2009 Squadra (jr.)
Argento Jesolo 2009 Individuale (jr.)
Argento Jesolo 2010 Squadra (jr.)
Argento Jesolo 2011 Squadra
Argento Jesolo 2012 Squadra
Italy looking like the flag.svg  Campionati Italiani Assoluti
Oro Ancona 2010 Volteggio
Oro Meda 2011 Trave
Oro Meda 2011 Corpo libero
Oro Catania 2012 Trave
Argento Ancona 2010 Trave
Argento Meda 2011 Individuale
Argento Meda 2011 Volteggio
Argento Catania 2012 Individuale
Bronzo Meda 2009 Volteggio
Bronzo Meda 2009 Corpo libero
Bronzo Ancona 2010 Individuale
Transparent.png  Golden League
Argento Porto San Giorgio 2014 Squadra
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al luglio 2014

Carlotta Ferlito (Catania, 15 febbraio 1995) è una ginnasta italiana, membro della squadra nazionale che ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012.

Ha partecipato ai Giochi olimpici giovanili di Singapore, alle Olimpiadi di Londra 2012, ai Mondiali di Tokyo, ai Mondiali di Anversa e a varie edizioni dei Campionati Europei.

Dall'11 giugno 2012 è caporale dell'Esercito italiano,[1][2] membro della squadra femminile del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.[3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Sicilia, a Catania, suo padre Massimo Ferlito era membro della nazionale di pallanuoto[senza fonte]; Carlotta e i suoi fratelli si avvicinano allo sport cominciando con gli sport acquatici: mentre il fratello Gianpaolo pratica pallanuoto, lei, insieme alla sorella Ludovica comincia nuoto sincronizzato;[4] deve presto abbandonare questo sport a causa dell'asma di cui soffre.[5] Inizia quindi a fare ginnastica all'età di 6 anni, nella società Katana,[5] seguita dai tecnici Maurizio Ferullo e Maria Cocuzza.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Carriera juniores[modifica | modifica wikitesto]

Erika Fasana e Carlotta Ferlito in un collegiale internazionale a Tirrenia (luglio 2006).

Nel 2003 si trasferisce alla società La Salle Gym di Acireale, presieduta da Stefano Gentile, dove, allenata dal Direttore Tecnico della società Giuseppina Strano insieme al team Ferullo e Cocuzza, ottiene vittorie a livello interregionale e nazionale: all'età di 8 anni cominciano le prime convocazioni nella nazionale juniores; nell’estate del 2003 partecipa al suo primo ritiro nazionale, in Romagna.[5]

Nel 2005, con la La Salle Gym, in occasione dei campionati italiani di categoria a Firenze, vince la medaglia d'argento nel concorso generale individuale e ottiene il punteggio più alto alla trave. L'anno successivo compete ai campionati di categoria di Ancona, dove vince la medaglia di bronzo nel concorso generale.

Nel 2007 decide di trasferirsi a Milano, a causa della mancanza di strutture adeguate in Sicilia, per continuare a praticare ginnastica artistica ad alto livello;[6] è accompagnata dai fratelli, che vi si iscrivono all'università.[5]

Il 9 febbraio 2008 prende parte alla prima tappa di Serie A1 di Pavia, la sua GAL Lissone arriva terza con un punteggio di 108.900. individualmente ottiene: 13.600 volteggio, 11.400 alle parallele, 14.300 alla trave e 12.450 al corpo libero.

Il 1º marzo 2008 partecipa alla seconda tappa di Serie A1 svoltasi a Genova, qui con la sua GAL Lissone ottiene un punteggio di 111.000 arrivando seconda dietro la Brixia Brescia. individualmente ottiene: 13.450 volteggio, 11.450 alle parallele, 13.400 alla trave e 13.150 al corpo libero.

Il 27 aprile 2008 partecipa alla quarta e ultima tappa di Serie A1 svoltasi a Mortara, qui con la sua GAL Lissone ottiene un punteggio di 114.700 arrivando seconda dietro la Brixia Brescia, che con il punteggio di 116.500 conquista anche il suo nono scudetto. individualmente ottiene: 13.750 volteggio, 11.500 alle parallele, 14.550 alla trave e 13.650 al corpo libero.

L'esordio internazionale giunge nel maggio del 2008 durante un incontro amichevole in Svizzera a cui prendono parte tre nazionali giovanili (Italia,Svizzera e Francia). Vince la medaglia d'oro nel concorso a squadre e la medaglia di bronzo nel concorso individuale.

2009: Gymnasiadi di Doha[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 febbraio 2009 partecipa alla prima tappa di Serie A1 svoltasi a Pavia, qui con la sua GAL Lissone ottiene un punteggio di 119.350 arrivando seconda dietro la Brixia Brescia che ottiene 124.600. individualmente ottiene: 13.500 volteggio, 11.700 alle parallele, 13.900 alla trave e 13.500 al corpo libero.

Il 1º marzo 2009 partecipa alla seconda tappa di Serie A1 svoltasi a Genova, qui la sua GAL Lissone ottiene un punteggio di 121.800 arrivando ancora una volta seconda dietro la Brixia Brescia che ottiene 124.050. individualmente ottiene: 13.500 volteggio, 13.750 alla trave e 13.750 al corpo libero.

Il 19 aprile 2009 partecipa alla prima tappa di Serie A1 svoltasi a Modena, qui arriva ancora una volta seconda con la sua GAL Lissone ottenendo un punteggio di 124.000 arrendendosi solo davanti allaBrixia Brescia che ottiene 125.450. individualmente ottiene: 13.700 volteggio, 11.400 alle parallele, 14.500 alla trave e 14.000 al corpo libero.

Nel dicembre del 2009 partecipa alle Gymnasiadi di Doha.[7] Nel concorso a squadre vince la medaglia d'argento, dietro alla formazione russa, insieme alle compagne di squadra Andrea Foti, Giulia Leni, Chiara Gandolfi ed Eleonora Rando. Vince anche la medaglia d'argento alla trave, con solo 0.025 punti di differenza dalla russa Aliya Mustafina, che vince l'oro.

2010: Successo ai Giochi Olimpici Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Come prima competizione dell'anno, partecipa alla prima gara della Serie A1, tenutasi a Firenze; la GAL Lissone batte la Brixia Brescia e arriva prima.[8] Individualmente, Carlotta svolge una buonissima trave che frutta alla squadra 14.650 punti.[8] La settimana seguente, il 27 e 28 febbraio, prende parte e vince il Campionato Interregionale di Categoria.[9]

A marzo compete al Trofeo Città di Jesolo, un quadrangolare con Russia, Giappone e Gran Bretagna. Compete in tutti e quattro gli attrezzi e arriva decima nella classifica generale con 54.500 punti (ed è la terza classificata italiana, dietro ad Erika Fasana e Andrea Foti).[10] L'Italia (221.500), in una competizione vinta dalla Russia per pochi decimi di scarto (223.250), chiude al secondo posto precedendo Giappone (217.750) e Gran Bretagna (202.800).[11]

All'ultima giornata di Serie A1 a Genova, la GAL Lissone arriva seconda con 124.450 e perde lo Scudetto, che viene vinto assieme alla tappa (con un punteggio di 125.900) dalla Brixia Brescia. Individualmente la Ferlito ottiene: 13.750 volteggio, 12.800 alle parallele, 14.200 alla trave e 13.500 al corpo libero).[12]

Agli Europei juniores di Birmingham, Carlotta partecipa insieme alle compagne di squadra Erika Fasana, Francesca Deagostini, Giulia Leni (e Andrea Foti, impossibilitata a partecipare a causa di un risentimento muscolare). L’Italia juniores si aggiudica la medaglia di bronzo a squadre nella gara di apertura (164.700), mentre individualmente la Ferlito si qualifica settima nel concorso individuale (53.725) e quarta alla trave (14.050).[13] Una caduta alla trave durante entrambe le finali le costano l'ottavo posto (individuale: 52.200 - trave: 12.500).[13] In occasione della finale al concorso generale ottiene il pass per i primi Giochi Olimpici Giovanili.

Sono i giochi olimpici giovanili di Singapore del 2010 a consacrare Carlotta tra le migliori ginnaste a livello internazionale.[14] Durante le qualifiche ottiene il terzo posto nel concorso generale e centra l'accesso a tutte e quattro le finali di specialità.[15]
Il 19 agosto vince la medaglia di bronzo nel concorso generale con il punteggio di 55.300 dietro la russa Viktoria Komova e la cinese Tan Sixin. Il 21 agosto partecipa alla finale alle parallele asimmetriche dove un piccolo errore non la fa andare oltre la sesta posizione. Lo stesso giorno vince la medaglia di bronzo al volteggio dietro la russa Viktoria Komova e la spagnola Vargas.[16] Il 22 agosto vince la medaglia d'argento nella finale alla trave, dietro la cinese Sixin, con una prova perfetta priva di imperfezioni e ottenendo il suo record personale (14.825 punti).
Con 3 medaglie (due di bronzo e una d'argento), risulta l'atleta più medagliata di tutta la spedizione CONI a Singapore.[15]

Carriera senior[modifica | modifica wikitesto]

2011: Campionati Europei e Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 marzo partecipa alla seconda tappa di Serie A1 a Bari. La GAL Lissone si posiziona al primo posto della classifica a squadre (con 164.450 punti) davanti alla Brixia Brescia e alla Pro Lissone.[17] Individualmente, con un punteggio complessivo di 54.900 (13.800 al volteggio, 13.300 alle parallele, 14.100 alla trave e 13.700 al corpo libero), arriva al secondo posto nella classifica "virtuale" dell'evento.[18]

La sua prima competizione internazionale da senior è il Trofeo Città di Jesolo, un triangolare con Russia e Stati Uniti d'America. Compete in tutti e quattro gli attrezzi e arriva quinta nella classifica generale (con 55.600 punti è al primo posto tra le convocate italiane e batte tutte le atlete russe).[19] L'Italia (212.800), in una competizione vinta pienamente dagli Stati Uniti d'America (232.250), chiude al secondo posto precedendo la Russia Campione del Mondo (210.200).[19]

Per la terza tappa di Serie A1 svoltasi a Padova il 16 aprile, con un punteggio complessivo di 163.500, la GAL Lissone stacca la seconda classificata di 7.250 decimi.[20] Individualmente arriva ancora seconda nella classifica "virtuale" individuale con 56.300 punti grazie a delle buone prestazioni alla trave (14.600), volteggio (14.050), Parallele asimmetriche (13.800) e corpo libero (13.850).[21]

Con la GAL Lissone vince il suo primo scudetto di Serie A1, il decimo della storia della squadra che le vale la stella, salendo sul podio davanti alla Pro Lissone e all'Artistica '81.[22]

Il 27 maggio compete ai Campionati Assoluti di Meda. Grazie a dei buoni esercizi in tutti e quattro gli attrezzi, con 56.350 punti, diventa vice campionessa italiana.[23] Inoltre, si qualifica per la finale al volteggio (13.750 punti), alle parallele asimmetriche (13.250 punti), alla trave (14.650 punti) e al corpo libero (14.500 punti). Il giorno successivo, durante le finali di specialità diventa campionessa italiana alla trave e al corpo libero.[24] In questo attrezzo, sia Carlotta che Vanessa arrivano prime con lo stesso parziale d'esecuzione. Da regolamento, la medaglia d'oro viene assegnata alla ginnasta più giovane, ovvero Carlotta che vince così la seconda medaglia d'oro dei Campionati Italiani.[25] Vince la medaglia d'argento al volteggio (13.750 punti) e, a causa di una caduta, arriva ottava alle parallele asimmetriche (11.800 punti).

Campionati Europei di Berlino[modifica | modifica wikitesto]

Viene convocata per far parte della squadra che parteciperà ai Campionati Europei di Berlino. Con 14.800 e 13.825 punti si qualifica rispettivamente al terzo posto per la finale alla trave e al sesto posto per la finale al corpo libero.[26] Inoltre, senza particolari errori, Carlotta finisce davanti a Vanessa Ferrari nella classifica provvisoria del concorso generale individuale con uno stacco di un decimo e mezzo (55.375/55.225).[26] Nella finale individuale, migliorando le prestazioni delle qualificazioni, conclude al quinto posto con 55.825, prima tra le italiane[27], mentre alla trave, con un buonissimo 14.500, vince la medaglia d'argento dietro la russa Anna Dementyeva e davanti alla connazionale Elisabetta Preziosa, che vince il bronzo.[28] Lo stesso giorno disputa la finale al corpo libero, dove con una buona prova raggiunge la sesta posizione, in una gara vinta dalla campionessa olimpica Sandra Izbașa.[28]

43esimi Campionati Mondiali di Tokyo[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa, nell'ottobre 2011, ai Campionati Mondiali di Tokyo, prima tappa di qualificazioni per le Olimpiadi. Le prime otto squadre classificate nel concorso maschile e femminile si qualificheranno direttamente per il concorso a squadre dei Giochi, quelle classificate tra il nono e il sedicesimo posto parteciperanno al Test Event Pre-Olimpico, in programma tra il 10 e il 18 gennaio 2012, che qualificherà altre quattro squadre.

La squadra italiana, ottenendo complessivamente 219.578 punti, chiude in 9ª posizione nel concorso di qualificazione ai Campionati del Mondo di Tokyo e manca per un soffio la finale ad otto, nonché l'ammissione diretta ai Giochi Olimpici di Londra.[29] Nel concorso individuale, Carlotta si qualifica alla ventiquattresima e ultima posizione (con 54.332 supera la 25ª classificata Marine Brevet di un millesimo).[30] Nella finale individuale conclude al 14º posto con un buon 55.082 sporcato da alcuni errori alle parallele asimmetriche (12.866 punti) e al corpo libero (13.400 punti). Buona prestazione al volteggio con 14.300 e ottima la prestazione alla trave dove, con 14.616 punti, si sarebbe potuta giocare la finale nella sua specialità.[31]

2012: le Olimpiadi e il bronzo europeo[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2012 ha partecipato ai Test Event di Londra, ultima prova di qualificazione per le Olimpiadi del 2012. Alla trave, con una buona prestazione, ottiene il suo punteggio più alto della competizione (14.533 punti). Al volteggio ottiene 14.100 punti, alle parallele asimmetriche 13.433 punti e al corpo libero un buon 14.066.[32] Totalizza così 56.132 punti e arriva terza al concorso generale individuale dietro alle connazionali Vanessa Ferrari ed Erika Fasana.[33] La squadra italiana, inoltre, conquista il diritto a partecipare alle Olimpiadi di Londra, essendosi qualificata al primo posto nel concorso generale a squadre (con 224.621 punti) davanti a Canada e Francia.[32]

Il 13 gennaio, durante la seconda giornata di finale ad attrezzo dei Test Event, Carlotta compete sia alla trave che al corpo libero. L'azzurra conquista la medaglia d'oro nel primo attrezzo con 14.500 punti, a pari merito con la greca Vasiliki Millousi.[34] Al corpo libero, in cui la connazionale Vanessa Ferrari vince l'oro, nonostante una buona performance (13.966 punti) arriva al quinto posto.

Il 10 marzo partecipa alla prima tappa di Serie A1 a Bari. Queste gare di campionato, insieme al Trofeo Città di Jesolo che si svolgerà alla fine del mese corrente, sono delle prove che serviranno per decidere i nomi degli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi.[35] La GAL Lissone, società di cui fa parte Carlotta, si posiziona al terzo posto nella classifica a squadre (punteggio complessivo: 159,150) dietro alla vincente Brixia Brescia (166,950) e alla Pro Lissone (159,250).[36] Individualmente, con un punteggio complessivo di 55.900, arriva al secondo posto nella classifica "virtuale" dell'evento. Inoltre, alla pari con Vanessa Ferrari, ottiene il punteggio più alto alla trave (14,800 punti).[36] Buone anche le prestazioni negli altri attrezzi, in cui ha portato alcuni esercizi semplificati: 13,450 punti al corpo libero, 13,550 alle parallele asimmetriche e 14.100 al volteggio.[36]

Nella seconda tappa di Serie A1 svoltasi a Firenze il 24 marzo, con un punteggio complessivo di 161.300, la GAL Lissone si aggiudica la vittoria.[37] Individualmente, Carlotta svolge dei buoni esercizi al volteggio (14,150 punti), trave (14,600 punti) e parallele asimmetriche (13,700 punti).[37] Un errore durante un avvitamento al corpo libero la fa cadere e le fa concludere l'esercizio con 12,950 punti.[37] Come per la precedente giornata di Campionato, finisce il concorso generale "virtuale" al secondo posto (55,400 punti).

Partecipa al Trofeo Città di Jesolo del 31 marzo, competendo in tutti e quattro gli attrezzi e arrivando ottava nella classifica generale individuale (56,550 punti, al primo posto tra le convocate italiane).[38] Grazie ad una buonissima prestazione alla trave, ottiene il secondo punteggio più alto dell'attrezzo: 15.200 punti. Buone anche le prestazioni al volteggio (14.400 punti), parallele asimmetriche (13.200) e corpo libero (13.750).[38] L'Italia, con un punteggio complessivo di 224.250, chiude al secondo posto.[39]

Corpo libero di Carlotta Ferlito durante la gara finale del Campionato di Serie A1 a Padova il 21 aprile 2012.

Il 21 aprile compete nella finale di Serie A1, portando la GAL Lissone alla vittoria del secondo scudetto di fila e all'undicesimo assoluto della sua storia .[40] Individualmente vince il concorso generale individuale "virtuale", grazie a delle buone prestazioni in tutti e quattro gli attrezzi: 14.200 al volteggio, 13.850 alle parallele asimmetriche, 15.100 alla trave e 14.000 al corpo libero.[41]

La Nazionale italiana ai Campionati europei di ginnastica artistica femminile 2012

Viene convocata per far parte della squadra nazionale che competerà ai Campionati Europei di Bruxelles dal 9 al 13 maggio. Con l'Italia, grazie ad un punteggio complessivo di 168.005, si qualifica per la finale a squadre al quarto posto dietro Romania, Russia e Gran Bretagna. Individualmente, a causa di alcuni sbilanciamenti di troppo non riesce a centrare la finale alla trave, dove la vice campionessa continentale uscente, con il punteggio di 14.466, resta fuori per 9 millesimi di punto e diventa la prima riserva.[42] Il 12 maggio, con un punteggio complessivo di 171.430, conquista il bronzo nella finale a squadre.[43]

Il 16 giugno compete ai Campionati Assoluti di Catania. Grazie a dei buoni esercizi in tutti e quattro gli attrezzi, con 55.950 punti, diventa vicecampionessa nazionale.[44] Inoltre, si qualifica per la finale alla trave (14,650 punti), corpo libero (14,000 punti) e parallele asimmetriche (13,250 punti).[45] Il 17 giugno, durante le finali di specialità, diventa campionessa italiana alla trave per la seconda volta consecutiva con 14.900 punti, staccando di 7 decimi la seconda classificata Elisa Meneghini. Con delle buone prestazioni arriva quarta al corpo libero (13,200 punti a causa di un'uscita dalla pedana) e alle parallele asimmetriche (13,500 punti).

Olimpiadi di Londra 2012[modifica | modifica wikitesto]
Carlotta Ferlito alle Olimpiadi di Londra 2012

Il 18 luglio 2012, insieme alle connazionali Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Giorgia Campana ed Elisabetta Preziosa entra a far parte della squadra olimpica che parteciperà ai Giochi della XXX Olimpiade.[46]

Il 29 luglio, con la giornata di qualificazione femminile, inizia la sua avventura olimpica. Compete in tutti e quattro gli attrezzi e contribuisce a far qualificare la squadra italiana al settimo posto, con un complessivo di 168,397: è la prima qualificazione ad una finale olimpica a squadre per l'Italia.[47] Individualmente svolge dei buoni esercizi al volteggio (14,100) e alla trave (14,425), ma al corpo libero esce di pedana e ottiene 13,900 punti. Col punteggio complessivo di 55,500 riesce a qualificarsi al ventesimo posto nella finale all-around, e come seconda riserva alla trave. Il 31 luglio compete nuovamente su tre attrezzi per la finale a squadre; la squadra italiana conquista il 7º posto: la Ferlito ottiene 14,300 al volteggio, 14,366 alla trave e 14,100 al corpo libero.[48]

Il 2 agosto partecipa alla finale individuale: comincia alla trave con un ottimo esercizio da 14,766, per poi cimentarsi al corpo libero, dove sbaglia un triplo avvitamento ottenendo un non soddisfacente 12,733. La gara risulta compromessa e, visibilmente delusa, ottiene 14,166 al volteggio e 13,433 alle parallele. Chiude al 21º posto con 55,098 punti.[49]

Post-Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 ottobre 2012, a tre mesi dalle Olimpiadi di Londra, torna a competere in campo internazionale partecipando alla 29ª edizione del Memorial Gander. Con degli esercizi semplificati, esegue dei buoni esercizi a trave (13.900), corpo libero (13.400) e volteggio (13.900), classificandosi seconda nella classifica generale, dietro solo alla svizzera Giulia Steingruber.[50]

2013: europei e mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 febbraio 2013 prende parte alla seconda tappa di Serie A1 GAF 2013 con la GAL Lissone, porta degli esercizi semplificati e ottiene 14.100 al volteggio, 14.550 alla trave e 12.800 al corpo libero.

Carlotta Ferlito alla prova di Firenze del Campionato di Serie A1 2013.

Il 16 e 17 marzo 2013 compete all'Internationaux de France, tappa valida per il circuito di Coppa del mondo. Dopo la prima giornata di gara, Carlotta riesce a qualificarsi a trave e corpo libero dove vince rispettivamente l'oro (14.300), davanti alla connazionale Vanessa Ferrari, e il bronzo (13.733), dietro alla russa Ksenia Afanasyeva e alla rumena Diana Bulimar.

Il 6 aprile prende parte alla quarta e ultima tappa di Serie A1 GAF 2013 vincendo il terzo scudetto di fila con la GAL Lissone e il 12 assoluto (che vale il sorpasso nei confronti della Brixia Brescia, ferma a 11, nell'albo d'oro federale). Individualmente, con un totale di 56.150, ottiene il secondo posto nel concorso generale individuale "virtuale" grazie a delle buone prove su tutti e quattro gli attrezzi: 14.550 al volteggio, 13.100 alle parallele asimmetriche, 14.400 alla trave e 14.100 al corpo libero.

L'11 aprile insieme a Vanessa Ferrari, Elisa Meneghini e Giorgia Campana viene convocata per partecipare ai Campionati europei di Mosca.[51][52] Durante le qualificazioni compete solo a trave e corpo libero, entrando in finale rispettivamente col terzo (14.200) e sesto punteggio (13.800). Il 21 aprile, nell'ultima giornata di gara, esegue un buon esercizio nella finale alla trave (14.066) e si posiziona al quarto posto a 3 decimi dalla russa e prima riserva Anastasia Grishina che vince il bronzo. Nella finale al corpo libero migliora il suo punteggio di qualifica e finisce quinta (14.216).

A causa dell'esame di maturità Carlotta non partecipa, nel 2013, né ai campionati assoluti di Ancona né ai XVII Giochi del Mediterraneo.

Il 14 settembre partecipa al "Torneo Andrea Massucchi", incontro amichevole tra Italia e Germania, a Vigevano, con la squadra formata da Vanessa Ferrari, Elisa Meneghini, Alessia Leolini, Francesca Deagostini e Chiara Gandolfi; la gara è vinta dalla squadra azzurra. Carlotta inoltre si classifica seconda nella classifica generale individuale con 55,050 punti (14,300 a volteggio, 13,400 a parallele, 13,650 a trave e 13,700 a corpo libero), dietro solamente a Vanessa Ferrari (57,600).

L'esercizio alla trave durante i mondiali di Anversa 2013.

Ad ottobre partecipa, con Vanessa Ferrari, Francesca Deagostini e Alessia Leolini ai Campionati del Mondo di Anversa. Il 2 ottobre, nella gara di qualificazione, gareggia su tutti e quattro gli attrezzi, ottenendo a trave 14, 216 punti, al volteggio 13,866, al corpo libero 13,466, alle parallele 13,400. Riesce così a qualificarsi alla finale all-around individuale e alla finale di specialità a trave, rispettivamente con il quattordicesimo e il settimo punteggio, diventando così la quinta ginnasta nella storia dell'artistica femminile italiana a conquistare la partecipazione alla finale mondiale a trave. Il 4 ottobre, nella finale all-around termina in undicesima posizione (volteggio: 14,333, trave: 14,100, corpo libero: 13,733, parallele: 13,233). Il 6 ottobre gareggia nella finale di specialità a trave: con 14,283 punti si colloca in quinta posizione a mezzo decimo dalla medaglia di bronzo Simone Biles.

Il 30 novembre partecipa alla tappa di World Cup a Stoccarda. Conquista la sesta posizione con 54,199 punti (13,700 a volteggio; 13,700 a parallele, 13,566 a trave e 13,233 a corpo libero) nonostante un fastidio al polpaccio. Il 7 dicembre, nonostante il perdurare del problema al polpaccio, partecipa alla tappa di Glasgow: a volteggio ottiene 13,766 punti; alle parallele, a causa di qualche errore, ottiene un punteggio di 13,100; una caduta a trave (12,600) e una a corpo libero (12,400) compromettono la sua gara; con 51,866 punti termina la competizione in sesta posizione.

2014: American Cup; Golden League[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º marzo 2014 partecipa alla XXXVIII American Cup; si classifica all'ultimo posto nel concorso individuale con 53,632 punti,[53] penalizzata anche dal fatto di avere un D-score complessivo di 20.8, oltre che da una caduta alla trave e da un'uscita di pedana al corpo libero.[54] Mantiene comunque la terza posizione provvisoria nella classifica di Coppa del mondo.[55]

Ad aprile le viene imposto uno stop provvisorio dall'attività sportiva per problemi di salute (anemia ed un'infezione di mononucleosi e toxoplasmosi), per cui è costretta a saltare la tappa di Tokyo di Coppa del mondo, gli Europei di Sofia, e gli Assoluti di Ancona 2014.[56]

Dopo quasi 6 mesi, torna a gareggiare nel settembre 2014, alla Golden League, nuovamente in prestito alla Ginnastica Artistica Lissonese. Contribuisce con il punteggio di 14.100 alla trave al secondo posto della GAL dietro solo alla Brixia Brescia. Si qualifica per la finale a trave che chiude al quarto posto con il punteggio di 14.300.

Viene invitata, per la seconda volta, al Memorial "Arthur Gander", del 29 ottobre a Chiasso, insieme a Ludovico Edalli.[57] Esegue un buon salto al volteggio (13.800) ma, a causa di diversi errori durante l'esercizio alla trave, termina la gara all'ottavo posto.[58]

Televisione e spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

Firma di Carlotta Ferlito

Carlotta ha partecipato alle prime tre stagioni del docu-reality televisivo Ginnaste - Vite parallele, trasmesso da Mtv. La serie racconta le vicende di sette ginnaste che si allenano nel Centro Tecnico Federale di Via Ovada a Milano, per prepararsi alle competizioni, come ad esempio i Mondiali di Tokio (prima serie) e le Olimpiadi di Londra 2012 (seconda serie), tra lunghi e faticosi allenamenti, gare internazionali, selezioni, amicizie e impegni scolastici.[59]

Nel febbraio 2012 fa parte del corpo di ballo diretto dal coreografo Daniel Ezralow che balla la sigla iniziale della 62ª edizione del Festival di Sanremo, insieme a Francesca Deagostini e Ludovico Edalli.[60]
Da marzo è protagonista di uno spot Sky di avvicinamento alle Olimpiadi di Londra 2012.

Lo stesso anno, diventa testimonial della Garnier, girando uno spot televisivo per il prodotto Garnier Pure 3 in 1.[61]

Nel marzo 2013 viene scelta come madrina italiana dei Nickelodeon Kids' Choice Awards e conduce il programma Arrivano i Kids' Choice Awards sul canale Nickelodeon di Sky, insieme a Daniella Monet, star di Victorious.
A maggio dello stesso anno diventa testimonial della AIRC per la consueta vendita delle azalee,[62] e annuncia l'uscita del suo libro Cosa penso mentre volo.

A giugno 2013 vince agli MTV Awards 2013 la categoria Sport Hero.[63]

Il 9 settembre diviene la nuova web testimonial di Tezenis, marchio di lingerie del gruppo Calzedonia.

Il 9 ottobre 2013 esce il suo libro Cosa penso mentre volo, pubblicato dalla casa editrice Fabbri Editori, e il 13 maggio 2014 esce il suo secondo libro, Vola con me, pubblicato dalla stessa editrice.

A maggio 2014 diventa, insieme a Massimiliano Rosolino, Edwige Gwend e Alessandro Fabian, "Ambasciatrice" della campagna di McDonald's "Happy Meal Sport Camp", che ha come obiettivo quello di avvicinare i più giovani alla pratica sportiva e ad una corretta alimentazione.[64][65]

A giugno dello stesso anno diviene testimonial del gioco Tomodachi Life della Nintendo; vince poi per la seconda volta agli MTV Awards, nella categoria Sport Hero.[63]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IL CSOE SI RINFORZA, Sito ufficiale dell'Esercito, 11 giugno 2012.
  2. ^ Scheda del Centro Sportivo Esercito (pdf), 18 giugno 2012. (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2012).
  3. ^ TITOLI TRICOLORI, Sito ufficiale dell'Esercito, 18 giugno 2012.
  4. ^ Ferlito, il cuore di mamma Roberta «I miei figli non sono una proprietà», Il Vostro Quotidiano, 14 luglio 2012.
  5. ^ a b c d OlimpiAzzurra, Carlotta Ferlito ai raggi X e il suo sogno olimpico, 21 luglio 2012.
  6. ^ Il GAL Lissone non si ferma neanche a Luglio, Sport Monza, 9 luglio 2007.
  7. ^ Ferlito d'argento alle Gymnasiadi, Federazione Ginnastica d'Italia, 13 dicembre 2009.
  8. ^ a b Firenze - Fuochi d'artificio al femminile, FGI.
  9. ^ Costume & Società: la Freedom Fitness di Catania, FGI, 11 marzo 2010.
  10. ^ 3° Trofeo Città di Jesolo, FGI.
  11. ^ Jesolo - Le azzurrine d'argento,, FGI.
  12. ^ Genova - La voce del podio di A1 Femminile, FGI.
  13. ^ a b Erika e Carlotta si presentano!, Federazione Ginnastica d'Italia, 30 aprile 2010.
  14. ^ Domani ha inizio l'avventura alle Olimpiadi Giovanili di Edalli e Ferlito, Federazione Ginnastica d'Italia, 9 agosto 2010.
  15. ^ a b Ginnastica protagonista della CONI, Federazione Ginnastica d'Italia, 22 agosto 2010.
  16. ^ La Ferlito concede il bis con un sorriso di bronzo, Federazione Ginnastica d'Italia, 9 agosto 2010.
  17. ^ Bari - Sempre più Meda. Brixia e GAL pari e patta., FGI, 5 marzo 2011.
  18. ^ Bari - Classifica Serie A1 GAF, FGI, 5 marzo 2011.
  19. ^ a b Jesolo: dominio USA, ma l'Italia a sorpresa batte la Russia, FGI, 19 marzo 2011.
  20. ^ Padova - GAL in coro: la Ginnastica è una cosa meravigliosa!, FGI, 16 aprile 2011.
  21. ^ Padova - Classifica A1 GAF, FGI, 16 aprile 2011.
  22. ^ Firenze - Tutti pazzi per la Stella GAL., FGI, 14 maggio 2011.
  23. ^ Ferrari pentacampeon, davanti a Ferlito e De Agostini., Federazione Ginnastica d'Italia, 27 maggio 2011.
  24. ^ Meda - Carlotta Ferlito regina della trave., FGI, 29 maggio 2011.
  25. ^ Carlotta BIS al corpo libero. Solo l'anagrafe batte Vany, FGI, 27 maggio 2011.
  26. ^ a b Berlino - La Ferlito non si ferma più., FGI, 6 aprile 2011.
  27. ^ Berlino - Oro alla Dementyeva. Ferlito parte in quinta., FGI, 8 aprile 2011.
  28. ^ a b Il cielo è azzurro sopra Berlino, FGI, 10 aprile 2011.
  29. ^ Tokyo - Italia 9ª, rimandata a gennaio!, FGI, 8 ottobre 2011.
  30. ^ Ferrari e Ferlito tra le migliori 15 al Mondo!, FGI, 13 ottobre 2011.
  31. ^ Tokyo - Finale Concorso Generale Donne, FGI, 13 ottobre 2011.
  32. ^ a b Massimo Brignolo, Qualificazioni Ginnastica, cronaca in diretta della gara femminile, Olimpiadi Blog, 11 gennaio 2012.
  33. ^ Graduatoria, FIG, 11 gennaio 2012.
  34. ^ Carlotta , oh yes...Oro alla trave!, Federazione Ginnastica d'Italia, 13 gennaio 2012.
  35. ^ La grande ginnastica artistica fa tappa a Firenze, Nove Firenze, 10 marzo 2012.
  36. ^ a b c Graduatoria Prima Tappa Serie A1, FGI, 10 marzo 2012.
  37. ^ a b c Graduatoria Seconda Tappa Serie A1, FGI, 24 marzo 2012.
  38. ^ a b Graduatoria Trofeo Città di Jesolo 2012, FGI, 31 marzo 2012.
  39. ^ L'Italdonne scopre l'America. Russia ancora terza!, FGI, 31 marzo 2012.
  40. ^ La Ferlito trascina la GAL all'11º scudetto. Meda e Milano, tandem d'Italia!, FGI, 21 aprile 2012.
  41. ^ Classifica generale terza tappa serie A1, FGI, 21 aprile 2012.
  42. ^ L'Italia riparte in quarta, Ferrari e Fasana in finale. Carlo out di un soffio, FGI, 10 maggio 2012.
  43. ^ Italia faccia di bronzo!, FGI, 12 maggio 2012.
  44. ^ Testa a testa tra Carlo e Super Vany, ma la Ferrari è ancora più veloce, FGI, 17 giugno 2012.
  45. ^ Qualificazioni Assoluti 1ª Giornata, FGI, 17 giugno 2012.
  46. ^ Abbiamo la squadra per Londra, Ginnastica Artistica Italiana, 18 luglio 2012.
  47. ^ Overview Team All Around.
  48. ^ Women's Team Medallists.
  49. ^ Una strepitosa Douglas è d’oro! Vanessa ottava, Carlo ventunesima | Olimpiazzurra
  50. ^ Classifica Memorial Gander, 1º novembre 2012.
  51. ^ Federazione Ginnastica d'Italia, Mosca - Le convocazioni azzurre per gli Europei di Artistica.
  52. ^ Campionati Europei Individuali GAM E GAFautore=Federazione Ginnastica d'Italia (pdf), 11 aprile 2011.
  53. ^ 2014 AT&T American Cup - Meet Results, USA Gymnastics, 1 marzo 2014.
  54. ^ Greensboro (USA) - In un'American Cup da Oscar, Vany e Carlo meritano la Nomination!, Federginnastica, 1 marzo 20143.
  55. ^ USA sweeps 2014 AT&T American Cup titles, USA Gymnastics, 1 marzo 2014.
  56. ^ Ginnastica, Carlotta Ferlito è infortunata. Addio Europei 2014 | Olimpiazzurra
  57. ^ http://www.ginnasticaartisticaitaliana.it/2014/10/17/dalla-cina-alla-svizzera-ecco-i-nomi/
  58. ^ Memorial Gander – Trionfa Spiridonova, battuta Iordache! Ferlito ottava, Olimpiazzurra, 29 ottobre 2014.
  59. ^ Simone Rossi, Maratona speciale su MTV con il nuovo Ginnaste - Vite parallele, digital-sat.it. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  60. ^ Ginnaste: Carlotta stasera al Festival di Sanremo, MTV, 14 febbraio 2012.
  61. ^ Carlotta Ferlito - Spot Garnier.
  62. ^  AIRC. (IT) Carlotta Ferlito per l'Azalea della Ricerca. YouTube, 3 maggio 2013. URL consultato in data 5 maggio 2013.
  63. ^ a b Carlotta Ferlito vince gli MTv Awards
  64. ^ Ginnastica, Carlotta Ferlito entra nella squadra di McDonald’s!
  65. ^ HAPPY MEAL SPORT CAMP

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]