Carlos Marighella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlos Marighella (Salvador, 5 dicembre 1911São Paulo, 4 novembre 1969) è stato un politico, rivoluzionario e scrittore brasiliano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un immigrato italiano e di una brasiliana di origine africana, è famoso principalmente per aver scritto il Piccolo manuale di guerriglia urbana, (Camerano, Gwynplaine, 2011) consistente in consigli per l'attuazione di una rivoluzione popolare e la distruzione del regime dittatoriale in Brasile. L'opera divenne famosa in tutto il mondo, nonostante la censura cui fu sottoposta in molti paesi, tanto da rendere famoso Marighella come "Il Che Guevara sudamericano" (va detto però che lo stesso Ernesto Guevara era sudamericano).Fu anche tra i fondatori dell'omonimo gruppo rivoluzionario Azione di Liberazione Nazionale Fu ucciso in un agguato dalla polizia politica brasiliana il 4 novembre del 1969, alle otto di mattina, al numero 806 di Alameda Casa Branca, a São Paulo. L'operazione fu coordinata da Sérgio Paranhos Fleury.

Controllo di autorità VIAF: 89819767 LCCN: n50067223