Carlo di Valois-Angoulême (1573-1650)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo di Valois-Angoulême (Château du Fayet, 28 aprile 1573Parigi, 24 settembre 1650) fu il figlio illegittimo di Carlo IX di Francia e della sua amante Marie Touchet.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ricevette prima il titolo di "conte d'Alvernia" e nel 1580 quello di "Gran Priore di Francia". Nel 1586 divenne abate commendatario di Chaise-Dieu, carica che mantenne fino al 1597.[1]

Nel 1601 Carlo venne arrestato come complice di un complotto che mirava a far riconoscere la sua sorellastra Henriette de Balzac d'Estragues, nuova amante di Enrico IV, come regina di Francia. Nel 1606 perse la causa legale riguardo ai beni ricevuti in eredità dalla nonna parterna, Caterina de' Medici. I beni andarono alla zia Margherita di Valois, che li destinò in eredità al Delfino Luigi (legittimando così la transizione dinastica avvenuta tra i Valois e i Borbone).

Per aver cospirato con Filippo II di Spagna contro la Corona di Francia, venne condannato a morte nel 1605. La condanna a morte venne poi mutata in ergastolo e nel 1616, su ordine di Maria de' Medici, fu rilasciato.

Sotto il regno di Luigi XIII assediò Soissons nel 1617. Due anni dopo, fu nominato "duca d'Angoulême". Nel 1620 fu un inviato per l'imperatore Ferdinando II. Nel 1628 combatté a La Rochelle, in Linguadoca, in Germania e nelle Fiandre. Nel 1635 divenne generale dell'esercito francese, un anno dopo, tenente generale.

Alla sua morte fu sepolto nella chiesa des Minimes.
Nel 1662 vennero pubblicate le sue memorie: Mémoires sur les règnes de Henri III et Henri IV.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Carlo sposò in prime nozze nel 1591, Carlotta di Montmorency (1572-1636), contessa di Fleix, figlia di Enrico I di Montmorency, dalla quale ebbe tre figli:

  • Enrico (1594-1668), conte di Lauragais, diseredato nel 1609 e imprigionato quasi 50 anni a causa della sua instabilità mentale;
  • Luigi Emanuele, duca d'Angoulême, che nel sposò 1629 Enrichetta de La Guiche;
  • Francesco (1598-1622), conte di Alais, barone di Coucy e di Folembrayche. Nel 1622 sposò Luisa Enrichetta de La Châtre.

In seconde nozze sposò nel 1644, Francesca de Nargonne (1622-1713), dalla quale non ebbe figli.

Ebbe due figlie naturali da Isabella de Crecy:

  • Anna d'Angouleme, che divenne suora;
  • Maria d'Angoulême, che sposò in prime nozze Daniel Hazeville e in seconde nozze Davis Dade.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La medesima carica verrà assegnata al figlio Louis-Emmanuel nel 1612.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • André Castelot, Regina Margot: una vicenda umana tra fasto, amore, crudeltà, guerre di religione e esilio, Milano, Fabbri Editore, 2000.
  • Janine Garrisson, Enrico IV e la nascita della Francia moderna, Milano, Mursia, 1987.
  • Orsola Nemi & Henry Furst, Caterina de' Medici, Milano, Bompiani, 2000. ISBN 8845290778
  • Jean Orieux, Caterina de' Medici. Un'italiana sul trono di Francia, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1988. ISBN 8804304642
  • Marcello Vannucci, Caterina e Maria de' Medici regine di Francia, Roma, Newton&Compton Editori, 2002. ISBN 8882897192
  • Éliane Viennot, Margherita di Valois. La vera storia della regina Margot, Milano, Mondadori, 1994.ISBN 8804376945

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Abate commendatario di Chaise-Dieu Successore Prepozyt.png
Enrico d'Angoulême 1586 - 1597 Nicolas de Neufville
Predecessore Duca d'Angoulême Successore
Diana di Francia 1619–1650 Luigi Emanuele di Valois-Angoulême

Controllo di autorità VIAF: 24709873 LCCN: nr2001016825

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie