Carlo di Leiningen (1898-1946)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo
Principe di Leiningen
Nome completo tedesco: Friedrich Karl Eduard Erwin, Fürst zu Leiningen
Nascita Strasburgo, 13 febbraio 1898
Morte Saransk, Unione Sovietica, 2 agosto 1946
Casa reale Casato di Leiningen
Padre Emich, V Principe di Leiningen
Madre Principessa Feodora di Hohenlohe-Langenburg
Consorte Granduchessa Marija Kirillovna di Russia
Figli Emich Kirill, VII Principe di Leiningen
Principe Carlo di Leiningen
Kira, Principessa Andrej di Yugoslavia
Margherita, Principessa di Hohenzollern
Principessa Mechtilde di Leiningen
Principe Friedrich Wilhelm di Leiningen
Principe Peter di Leiningen

Carlo, Principe di Leiningen (tedesco: Friedrich Karl Eduard Erwin, Fürst zu Leiningen; 13 febbraio 18982 agosto 1946[1]), era il figlio di Emich, V Principe di Leiningen. Fu il titolare Principe di Leiningen dal 1939 fino alla sua morte.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo nacque a Strasburgo[2] come secondogenito e primo figlio maschio di Emich, V Principe di Leiningen (1866–1939), (figlio di Ernesto Leopoldo, IV Principe di Leiningen e della Principessa Maria di Baden) e di sua moglie, la Principessa Feodora di Hohenlohe-Langenburg (1866–1932), (figlia di Ermanno, Principe di Hohenlohe-Langenburg e della Principessa Leopoldina di Baden). Attraverso suo padre era discendente di Gustavo IV Adolfo di Svezia.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Carlo sposò il 25 novembre 1925 a Langenburg la Granduchessa Marija Kirillovna di Russia (1907–1951), figlia maggiore di Kirill Vladimirovič, Granduca di Russia e di sua moglie la Principessa Vittoria Melita di Sassonia-Coburgo e Gotha.

Ebbero sette figli:

Principe di Leiningen[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte di suo padre nel 1939, Carlo diventò il titolare pretendente Principe di Leiningen.

Prigioniero di guerra[modifica | modifica wikitesto]

Fu un prigioniero di guerra nell'Unione Sovietica dove morì nel 1946 a Saransk.[3]

Titoli e trattamento[modifica | modifica wikitesto]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genealogisches Handbuch des Adels, Volume 133, p. 249.
  2. ^ Genealogisches Handbuch des Adels, vol. 117, p. 265
  3. ^ Marlene A. Eilers, Queen Victoria's Descendants (Baltimore, Maryland: Genealogical Publishing Co., 1987). Hereinafter cited as Queen Victoria's Descendants.
Predecessore -TITOLARE-
Principe di Leiningen
Successore
Emich 1939 – 1946
Ragione per la mancata successione:
Abolizione dei titoli tedeschi
Emich Kyrill