Carlo Zecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Zecchi, Kharkiv, 1974

Carlo Zecchi (Roma, 8 luglio 1903Salisburgo, 31 agosto 1984) è stato un pianista e direttore d'orchestra italiano, nonché insegnante di musica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Zecchi studiò a Roma ed a Berlino, con Busoni, Schnabel e Furtwängler.

Ha svolto attività di direttore d'orchestra in Europa, Russia, Stati Uniti, Sud America e Giappone ma anche in veste di pianista con orchestre di fama mondiale. Caratterizzato dalla insolita peculiarità di avere mani piuttosto piccole, era dotato di squisita tecnica e di una rara sensibilità del tocco, che lo collocano senz'altro tra i maggiori pianisti del suo tempo. Ha insegnato all'Accademia di Santa Cecilia e al Mozarteum di Salisburgo ed all Accademia Musicale Chigiana di Siena dove, tra i suoi allievi del corso di direzione di orchestra, ci furono Claudio Abbado, Zubin Mehta e Daniel Barenboim. Più avanti nel corso della carriera, per motivi legati anche ad un incidente occorsogli, ha interrotto l'impegno come solista per dedicarsi alla direzione di orchestre sinfoniche e complessi da camera, pur continuando, in casi particolari, la sua iniziale professione di pianista. Particolarmente duratura e felice la collaborazione con il violoncellista Enrico Mainardi, con il quale formò un acclamato duo. Dal 1966 al 1976 è stato direttore principale dell'Orchestra da camera di Vienna.

Dal 1986, si svolge annualmente a Roma il Concorso Carlo Zecchi, competizione pianistica internazionale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Daniele Lombardi, Carlo Zecchi: la linea della musica / testi di Claudio Zecchi, Biografia con 1 CD, Firenze, Nardini 2005. ISBN 88-404-2702-3

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • The art of Carlo Zecchi / L'arte di Carlo Zecchi.Roma: Crisopoli, 2005. (5 CD).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 116794974 LCCN: n84009073