Carlo Schanzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Carlo Schanzer
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Carlo Schanzer
Luogo nascita Vienna
Data nascita 18 dicembre 1865
Luogo morte Roma
Data morte 23 ottobre 1953
Professione avvocato
Legislatura XXV
Gruppo Partito Nazionale Fascista (dal 1926)

Carlo Schanzer (Vienna, 18 dicembre 1865Roma, 23 ottobre 1953) è stato un politico italiano.

Avvocato, ufficiale della direzione generale di statistica, passò in seguito alla biblioteca del Senato del Regno. Nel 1893 fu nominato referendario e divenne consigliere di Stato nel 1898[1]. Dal 1901 fu direttore generale dell'amministrazione civile, e deputato al Parlamento dal 1900 al 1919. Chiamato al Governo, fu ministro delle poste e telegrafi dal 1906 al 1909; dal ricoprì la carica di presidente di sezione del Consiglio di Stato.

Fu nominato Senatore del Regno il 7 ottobre 1919.

Nel 1919-20 fu di nuovo ministro del tesoro, poi delle finanze, e poi di nuovo del tesoro. Fu poi a capo della delegazione italiana alla Conferenza navale di Washington (nel 1921), delegato italiano alla conferenza di Genova (nel 1922) e poi più volte delegato all'assemblea delle Società delle Nazioni; chiamato di nuovo al governo, fu per due volte Ministro degli esteri nel 1922.

Si iscrisse all'Unione Nazionale Fascista del Senato (UNFS) il 9 giugno 1926 e al Partito Nazionale Fascista (PNF) 15 aprile 1929.

Nominato Ministro di Stato, sarà collocato a riposo, a domanda, il 26 dicembre 1928.

Il 23 luglio del 1899[2], a Lucca, sposa Corinna Centurini, figlia di Alessandro(banchiere, industriale, deputato e senatore del regno). Dalla coppia nascono: Ludovica e Fulvia. Fulvia sposerà Giulio Ripa di Meana. Lo Schanzer è dunque nonno di Carlo Ripa di Meana.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giovanni Paleologo (Presidente di Sezione del Consiglio di Stato), La prima Quarta Sezione, da "Studi per il centenario della Quarta Sezione", Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1989.
  2. ^ "La Stampa", 33(1899)202, 23 luglio, p.3

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Ministro delle Finanze del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Francesco Tedesco 14 marzo 1920 - 21 maggio 1920 Giuseppe De Nava
Predecessore Ministro del Tesoro del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Bonaldo Stringher 23 giugno 1919 - 14 marzo 1920 Luigi Luzzatti I
Luigi Luzzatti 21 maggio 1920 - 15 giugno 1920 Filippo Meda II
Predecessore Ministro degli Esteri del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Pietro Tomasi Della Torretta 26 febbraio 1922 - 28 ottobre 1922 Benito Mussolini (ad interim)

Controllo di autorità VIAF: 115276413 LCCN: n89614719

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie