Carlo Ferdinando di Borbone-Due Sicilie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regni di Napoli e Sicilia
(1734-1816)
Regno delle Due Sicilie
(1816-1860)
Borbone di Napoli

Great Royal Coat of Arms of theTwo Sicilies.svg

Carlo VII (1734-1759)
Ferdinando IV (1759-1816)
poi Ferdinando I (1816-1825)
Francesco I (1825-1830)
Ferdinando II (1830-1859)
Francesco II (1859-1894)
Alfonso (1894-1934)
Ferdinando Pio (1934-1960)

Carlo Ferdinando di Borbone-Due Sicilie Principe di Capua (Palermo, 10 novembre 1811Torino, 22 aprile 1862) fu un membro della casa di Borbone-Due Sicilie.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Era il secondo fra i figli maschi di Francesco I delle Due Sicilie e della sua seconda moglie Maria Isabella di Borbone-Spagna. Carlo Ferdinando era fratellasto di Carolina, Duchessa di Berry e fratello di Luisa Carlotta, Duchessa di Cadice, Maria Cristina, Regina di Spagna, Ferdinando II delle Due Sicilie, Leopoldo, Conte di Siracusa, Antonio, Conte di Lecce, Infanta Maria Amalia di Spagna e Portogallo, Maria Carolina, Contessa di Montemolin, Teresa Cristina, Imperatrice del Brasile, Francesco, Conte di Trapani

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Il Principe di Capua con la moglie, la Contessa di Mascali, e la figlia, Vittoria.

Il 12 maggio 1836 il fratello di Carlo Ferdinando, re Ferdinando II emise un decreto che confermava la decisione del 1829 del loro defunto padre Francesco I delle Due Sicilie che i membri del sangue reale del regno, indipendentemente dalla loro età, erano tenuti ad ottenere il consenso del sovrano per sposarsi e che i matrimoni fatti senza tale consenso dovevano essere considerati nulli.

Si dice che Carlo Ferdinando sposò morganaticamente Penelope Smyth, figlia di Grice Smyth, il 5 aprile 1836 a Gretna Green, Scozia, Regno Unito.

Tuttavia, Carlo Ferdinando fece richiesta di una speciale licenza di matrimonio all'arcivescovo di Canterbury, al fine di sposarsi (o ri-sposarsi) con Miss Smyth alla Chiesa di St George, in Hanover Square. Nell'ordinanza del tribunale furono descritti come uno scapolo e una zitella. Il Ministro plenipotenziario inviato del re, il conte de Ludolf, contestò la concessione della licenza e una udienza si svolse presso la Corte di Facoltà in data 4 maggio 1836. Il Master della Facoltà, il dottor John Nicholl, rifiutò di concedere la licenza per il fatto che la successione al trono avrebbe potuto essere interessata dal mancato riconoscimento del matrimonio a Napoli. Le pubblicazioni di matrimonio vennero lette per l'ultima volta alla chiesa di St George, in Hanover Square, l'8 maggio 1836.

Carlo Ferdinando e Penelope ebbero due figli

  • Francesco Ferdinando Carlo di Borbone, Conte di Mascali (24 marzo 1837 – 2 giugno 1862)
  • Vittoria Augusta Ludovica Isabella Amelia Filomena Elena Penelope di Borbone, Contessa di Mascali (15 maggio 1838 – 9 agosto 1895)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie