Carlo Edzardo della Frisia orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Edzardo
Carledzard.jpg
Principe della Frisia Orientale
Nascita Aurich, 18 giugno 1716
Morte 25 maggio 1744
Padre Giorgio Alberto, Principe della Frisia Orientale
Madre Contessa Cristina Luisa di Nassau-Idstein.
Consorte Sofia Guglielmina di Brandeburgo-Bayreuth

Carlo Edzardo della Frisia orientale (Aurich, 18 giugno 1716Aurich, 25 maggio 1744) fu principe della Frisia orientale dal 1734 alla propria morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Carlo Edzardo era il quarto figlio di Giorgio Alberto della Frisia orientale e di sua moglie, Cristina Luisa di Nassau-Idstein.

L'infanzia di Carlo Edzardo venne contraddistinta da un clima di bigottismo e profondo ascetismo pietista introdotto da suo padre, e fin da bambino egli non poté mai disporre liberamente di spazi aperti o di opportunità di auto-sviluppo. Per il fatto che tutti i suoi fratelli erano morti prima di raggiungere il primo anno di vita, il padre aveva il timore che si potesse estinguere la linea maschile della propria casata e come tale la vita di Carlo Edzardo nella gioventù fu contraddistinta da un programma giornaliero preparato appositamente per lui dal padre al fine di dargli un assoluto rigore d'educazione.

Carlo Edzard era appassionato di diritto romano, storia medioevale e lingua francese, ma non ricevette mai una formazione militare, pur venendo nominato dal padre all'età di 10 anni al grado di colonnello a capo di una propria milizia.

L'ascesa al trono[modifica | modifica sorgente]

Il padre di Carlo Edzardo era gravemente malato da tempo, ma si premurò frettolosamente prima di morire di combinare il matrimonio del figlio con la principessa Sofia Guglielmina di Brandeburgo-Bayreuth che venne celebrato al castello di Berum il 25 maggio 1734.

Appena tre settimane dopo, il 12 giugno 1734, il padre di Carlo Edzardo morì ed egli si trovò di fatto a dover reggere il trono senza avere mai ricevuto un'adeguata educazione in merito. La morte precoce del padre, conferì al giovane principe una cospicua eredità che constava tra gli altri elementi del casino di caccia in Sandhorst e del castello principesco di Berum. Egli però non si interessò mai attivamente di politica e preferì vivere separato dagli affari di stato, il che fu una delle cause della riluttanza di alcune grandi città poste sotto il suo governo che si rifiutarono di rendergli omaggio alla sua ascesa al trono.

Carlo Edzardo morì improvvisamente il 25 maggio 1744 a soli 28 anni, quattro giorni dopo sua moglie, la principessa Sofia Guglielmina, la quale era morta dopo un aborto spontaneo, cancellando nel contempo le speranze di un erede. Le circostanze della sua morte, naturale o meno, non sono ad oggi state ancora. Alla sua morte, i suoi domini passarono a Federico II di Prussia che più tardi li inglobò direttamente nelle dipendenze del Regno di Prussia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Principe della Frisia Orientale Successore
Giorgio Alberto 1734-1744 Federico II di Prussia