Carlo Candida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Candida
Luogotenente Generale del Sovrano Militare Ordine di Malta
In carica 23 maggio 1834 - gennaio 1845
Predecessore Antonio Busca
Successore Filippo di Colloredo-Mels
Nome completo Carlo Candida
Nascita Lucera, Regno di Napoli, 7 ottobre 1762
Morte Roma, Stato Pontificio, gennaio 1845

Frà Carlo Candida (Lucera, 7 ottobre 1762Roma, gennaio 1845) , conosciuto anche coi nomi di Carlo di Candia o Carlo Candia, fu luogotenente generale del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carlo Candida nacque il 7 ottobre 1762 a Lucera, da una nobile famiglia di origini napoletane.

Prima della sua elezione a Luogotenente Generale, Candida era stato ammiraglio della flotta del Sovrano Militare Ordine di Malta, per poi divenire commendatore territoriale delle sedi di Roma, Barletta e Capua che poi erano state strappate all'Ordine. Durante la propria reggenza egli riuscì a far sì che le commende romane tornassero in seno ai cavalieri maltesi, lasciando che si attuasse anche il progetto di spostare la sede dell'Ordine da Ferrara a Roma, ponendosi dal 2 giugno 1834 sotto la diretta protezione del Pontefice ed avvicinandosi alla capitale della cristianità.

A Roma il Candida avviò anche la creazione a partire dal 1841 di un ospedale per ufficiali pontifici gestito dagli stessi cavalieri dell'Ordine presso i locali della chiesa di San Francesco a Ponte Sisto, anche se tale istituzione non ebbe vita lunga e terminò a seguito di un incendio nel 1844.

L'Ordine, sotto la sua direzione, riprese grande vigore dopo il tracollo di fine Settecento e riuscì ad ottenere largo consenso anche presso le altre potenze europee che dominavano in Italia: l'imperatore Ferdinando I d'Austria con sovrana risoluzione del 15 gennaio 1839 ristabilì il Gran Priorato di Lombardia e Venezia, ponendo in quest'ultima città la sede del priorato, in un palazzo presso la chiesa cittadina di San Giovanni Battista, patrono appunto dell'Ordine. Similmente Ferdinando I delle Due Sicilie ristabilì il Baliaggio di Napoli e anche i duchi di Modena, Lucca e Parma reintrodussero delle commende nei loro territori. Il Sovrano Militare Ordine di Malta sbarcò anche in Piemonte nel 1844 sotto la tutela di re Carlo Alberto.

Carlo Candida morì a Roma nel gennaio del 1845, venendo sepolto nella chiesa di San Francesco.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Balì di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Balì di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Francesco Giuseppe Terrinoni Memorie storiche della resa di Malta ai francesi nel 1798, tip. delle Belle Arti, Roma, 1867.
Predecessore Luogotenente dell'Ordine di Malta Successore Bandiera del Gran Maestro SMOM.jpg
Antonio Busca 1834 - 1845 Filippo di Colloredo-Mels