Carlo Barsotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo Barsotti (Pisa, 1850New Jersey, 1927) è stato un imprenditore italiano naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Italia a Pisa ed emigrato a New York negli Stati Uniti nel 1872, fondò nel 1879 il quotidiano in lingua italiana denominato Il Progresso Italo-Americano che divenne il quotidiano più diffuso in lingua straniera[1]. Nel 1882 fondò la banca denominata Italian American Bank assieme a Carlo Pavia come manager generale.

Il Re Umberto II d'Italia gli conferì il titolo di cavaliere nel 1888. Ricevette inoltre numerose onorificenze dal Venezuela e dalla Croce Rossa italiana divenendo, nel tardo Diciannovesimo secolo in America, una prominente figura italiana.

Barsotti utilizzò il suo giornale come mezzo per raccogliere fondi con lo scopo di erigere i monumenti dedicati a grandi figure storiche italiane che oggi sono disseminati in vari parchi della Città di New York.

Nel parco di Washington Square Park si trova la statua di Giuseppe Garibaldi (1888), nel parco detto Battery Park fu posta la statua di Giovanni da Verrazzano(1909), nel Verdi Square la statua di Giuseppe Verdi (1906) mentre nella piazza di Columbus Circle si trova la statua di Cristoforo Colombo (1892) e nel Dante Park la statua di Dante Alighieri (1921) .

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.museumplanet.com/tour.php/nyc/bp/16

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]