Carla Marchelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carla Marchelli
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Ritirata 1960
Palmarès
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Carla Marchelli (Genova, 1 aprile 1935) è un'ex sciatrice alpina italiana.

Era sorella di Maria Grazia, a sua volta sciatrice alpina di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Genova, crebbe a Cortina d'Ampezzo dove la sua famiglia si era rifugiata durante la Seconda guerra mondiale dopo il primo bombardamento sulla città[2].

Prese parte ai VII Giochi olimpici invernali di Cortina d'Ampezzo 1956 classificandosi 6ª nella discesa libera. Due anni dopo, ai Mondiali di Bad Gastein 1958, vinse la medaglia di bronzo nella medesima specialità.

Agli VIII Giochi olimpici invernali di Squaw Valley 1960, l'ultima competizione internazionale in cui ottenne risultati di rilievo, si piazzò 9ª nella discesa libera, 5ª nello slalom gigante e 15ª nello slalom speciale e fu 6ª nella combinata valida soltanto ai fini dei Mondiali 1960.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda sports-reference.com. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  2. ^ Rolly Marchi, Dal grande sci ai deserti africani, la Marchelli ha finito la sua corsa in Il Giornale, 27 giugno 2006. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  3. ^ Sci alpino, l'albo d'oro della discesa femminile dei Campionati Italiani in fisi.org, 1 aprile 2014. (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
    Albo d'oro Gigante femminile Campionati Italiani Assoluti in fisi.org, 30 marzo 2014. (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Albo d'oro Slalom femminile Campionati Italiani Assoluti in fisi.org, 30 dicembre 2013. (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]