Carl de Vogt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carl de Vogt nel 1920. Foto di Alexander Binder

Carl de Vogt, all'anagrafe Carl Bernhard de Vogt (Colonia, 14 settembre 1885Berlino, 16 febbraio 1970), è stato un attore e cantante tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Colonia, Carl de Vogt era figlio di Elisabeth Mommertz e di Balthasar de Vogt, un compositore di caratteri tipografici. Seguendo la professione paterna, Carl imparò la composizione tipografica ma, nella sua città natale, frequentò anche dei corsi di recitazione, di canto e danza.

La sua prima scrittura la ottenne a Magonza, esibendosi sul palcoscenico insieme a Käthe Dorsch. Lavorò in seguito a Friburgo e a Berlino. Durante la guerra, servì l'esercito dal 22 luglio 1915 al dicembre dello stesso anno. Nel 1916, girò il suo primo film.

A cavallo tra la fine degli anni dieci e l'inizio dei venti, prese parte ai primi quattro film di Fritz Lang. Oltre a recitare, de Vogt intraprese anche la carriera di cantante, incidendo numerosi dischi. Il suo più grande successo fu Der Fremdenlegionär. Tra le sue partner, la diva Lil Dagover. Nel 1924, ricoprì il ruolo di Ettore nel kolossal La caduta di Troia.

Si sposò con una collega, l'attrice e ballerina Cläre Lotto da cui ebbe un figlio, Karl Franz de Vogt, nato il 14 maggio 1917, che sarebbe diventato in seguito produttore cinematografico.

Nella sua carriera, girò oltre un centinaio di film. Le sue ultime interpretazioni (lavorò anche per la televisione) risalgono ai primi anni sessanta. Morì il 16 febbraio 1970 a Berlino all'età di ottantaquattro anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 49034818