Carl Zeiss (ottico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carl Zeiss

Carl Zeiss (Weimar, 11 settembre 1816Jena, 3 dicembre 1888) è stato un ottico e imprenditore tedesco, conosciuto principalmente per aver fondato nel 1846 l'omonima azienda di ottica e strumenti di precisione Carl Zeiss.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un giocattolaio artigiano, per 12 anni fu apprendista nel laboratorio scientifico del dottor Friedrich Körner.

Zeiss studiò matematica, fisica, mineralogia e ottica all'Università di Jena. Il 10 maggio 1846 presentò la documentazione necessaria alle autorità di Weimar per avviare un laboratorio meccanico. Il 17 novembre 1846 al numero 7 di Neugasse, a Jena, venne fondata la Carl Zeiss, per la produzione di apparecchi ottici di precisione e in particolare microscopi. Zeiss puntò sulla qualità del prodotto e questo gli permise di imporsi sul mercato. Questa importante caratteristica venne estesa a tutta la produzione della società anche dopo la sua morte.

Ricevette nel 1861 la medaglia d'oro dell'esposizione industriale della Turingia come migliore strumento per la ricerca prodotto in Germania, assegnato al microscopio Stand I del 1857. A seguito dell'incremento della produzione, la sede fu spostata al numero 34 di Wagnergasse, Jena.

Nel 1866 conobbe Ernst Abbe, che divenne socio dell'azienda nello stesso anno. Nel 1884 si aggiunse anche il chimico Otto Schott. La Zeiss portò importanti innovazioni a tutto il settore dell'ottica e il contributo di Carl Zeiss fu quello di confidare fermamente sul metodo scientifico e sulla qualità del prodotto.

Dopo la sua morte, avvenuta per cause naturali il 3 dicembre 1888, Abbe istituì a suo nome la Carl Zeiss Stiftung, Fondazione Carl Zeiss, con l'obiettivo di aiutare la ricerca scientifica e migliorare la qualità del lavoro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 47557907 LCCN: n98057847 SBN: IT\ICCU\CUBV\164549

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie