Carl Mydans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carl Mydans (20 maggio 190716 agosto 2004) è stato un fotografo statunitense.

Carl Mydans

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato un fotografo americano che ha lavorato per la Farm Security Administration e il magazine Life. Mydans si è dedicato alla fotografia mentre era al college della Boston University. Mentre lavorava al Boston University News come studente universitario, i suoi lavori da reporter sono stati per il Boston Globe e il Boston Herald. Dopo il college, si recò a New York come scrittore per American Banker e poi nel 1935 a Washington per unirsi a un gruppo di fotografi della Farm Security Administration.

Nel 1936 si aggregò a Life come uno dei suoi primi fotografi dello staff (Alfred Eisenstaedt, Margaret Bourke-White, Thomas McAvoy e Peter Stackpole sono stati i fotografi dello staff originale) e un pionieristico fotoreporter.

Mydans ha registrato immagini fotografiche della vita e della morte in tutta Europa e in Asia durante la seconda guerra mondiale. Nel 1941, il fotografo e sua moglie Shelley, lei stessa giornalista, sono stati catturati dalle forze d'invasione giapponese nelle Filippine, tenuti per quasi un anno a Manila, poi per un altro anno a Shanghai, in Cina, prima di essere rilasciato come parte di scambio di un prigioniero di guerra.

Mydans fu rimandato alla guerra in Europa per le battaglie chiave in Italia e Francia. Nel 1944, Mydans è tornato nelle Filippine per seguire il generale MacArthur, dove scattò per lui alcune delle fotografie più famose.

Alcune delle immagini più famose Mydans includono: il bombardamento di Chongqing, la resa giapponese a bordo della USS Missouri nel 1945; cittadini francesi arrabbiati che rasavano le teste delle donne accusate di dormire con i tedeschi durante l'occupazione nel 1944; una stanza piena di entusiasti giovani reali e i loro compassati parenti più anziani nel 1954 e un ritratto del 1950 Douglas MacArthur che fuma la pipa.

Galleria di immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mark Edward Harris. "Carl Mydans: A life goes to war". In: Camera & Darkroom (ed.), Volume 16 numero 6 (giugno 1994). Beverly Hills, CA. pp. 22–31.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]