Carl Möhner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carl Möhner (Vienna, 11 agosto 1921McAllen, 14 gennaio 2005) è stato un attore austriaco, attivo tra gli anni cinquanta e la prima metà degli anni settanta.

Il suo primo ruolo importante è quello di Joe "lo svedese" nel noir Rififi (Du rififi chez les hommes) (1955), diretto da Jules Dassin, con il quale lavora anche nel successivo Colui che deve morire (Celui qui doit mourir) (1957). Negli anni seguenti lavora soprattutto in Inghilterra, partecipando a film quali L'isola dei disperati (The Camp on Blood Island)(1958) di Val Guest e Affondate la Bismarck! (Sink the Bismarck!) (1960) di Lewis Gilbert.

Nel 1958 si cimenta anche nella regia e sceneggiatura con Istanbul macerasi, un'esperienza che ripete due anni dopo con La città vietata (Inshalla).

Negli anni sessanta lavora anche in Italia e in Spagna. Negli anni settanta dirada la sua attività fino a concludere la propria carriera nel 1976 con Una donna alla finestra (Une femme à sa fenêtre) di Pierre Granier-Deferre.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 223212320 LCCN: no2002012780