Carissa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Charis (nome).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Carissa
Starr 070730-7763 Carissa macrocarpa.jpg
Carissa macrocarpa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Gentianales
Famiglia Apocynaceae
Sottofamiglia Rauvolfioidae
Genere Carissa
L.
Specie
  • Vedi testo

Carissa è un genere di piante sempreverdi della famiglia delle Apocynaceae, diffuso prevalentemente nei paesi della zona tropicale e subtropicale dell'Africa, Australia, e Cina.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Le specie di questo genere raggiungono altezze variabili fra i 2 e i 10 metri; sono piante spinose con spine biforcate, (a volte con biforcazione multipla, cioè ogni spina della biforcazione porta a sua volta una biforcazione) con foglie di lunghezza fra i 3 e gli 8 centimetri. Le piante fioriscono durante la maggior parte dell'anno, producendo fiori con un diametro fra 1 e i 5 centimetri, con cinque petali asimmetricamente rotati (con forma "ad elica") tipici delle Apocynaceae, molto profumati in alcune specie. Il frutto è una bacca ovale o tondeggiante a forma di susina, lunga da 1,5 a 6 centimetri, di norma di colore rosso vivo o rosso brunastro, contenente fino a 16 semi.

Peculiarità[modifica | modifica sorgente]

Le piante del genere Carissa sono, all'interno della famiglia delle Apocynacee (nota per contenere alcune delle piante tra le più velenose in natura, Nerium (oleandro), Vinca (pervinca), Plumeria), le uniche che portano frutti perfettamente commestibili; come è di norma in alcune delle Apocynacee, i frutti contengono nella polpa un latice bianco; nei frutti di Carissa anche tale latice non è tossico.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Comprende 20-30 specie, fra cui:

Usi[modifica | modifica sorgente]

Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

I frutti hanno nelle varie specie sapore che va dal dolce al decisamente acido, ma sono comunque commestibili, spesso con un sapore fra la fragola e la mela, sono ricchi di vitamina C. Nel Sudafrica, la specie Carissa macrocarpa è nota come Natal Plum, cioè prugna del Natal. A parte il frutto, il resto della pianta è velenoso.[1] Oltre che come frutto fresco o in macedonie di frutta, in alcuni specie i frutti sono consumati immaturi in salamoia.

Date le spine, in alcune parti del mondo, (ma soprattutto in Africa) , piante di Carissa vengono usate come barriera vegetale in siepi di delimitazione e per protezione dei villaggi, o per recintare il bestiame.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pagina di Carissa macrocarpa dalla Floridata

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica