Carel Willink

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albert Carel Willink

Albert Carel Willink (Amsterdam, 7 marzo 190019 ottobre 1983) è stato un pittore olandese.

Willink è stato un famoso pittore olandese la cui arte rientra nei canoni del Realismo magico.
Più propriamente l'artista preferiva definirlo con il termine di Realismo immaginario. Nato in Amsterdam da Jan Willink, di professione meccanico, e Wilhelmina Altes, fu incoraggiato alla pittura dal padre, pittore dilettante.

Dopo brevi studi di medicina intraprese quelli di architettura a Delft dal 1918 al 1919. Si recò poi in Germania per iscriversi all'Accademia di Düsseldorf, ma non vi fu accattato. Per breve tempo frequentò la Staatliche Hochschule a Berlino.

I suoi primi lavori erano di modi espressionistici, e poi anche astratti che espose nel 1923.
Dal 1924, influenzato dal Picasso Neoclassico e soprattutto da Léger, adotta uno stile figurativo; verso la fine degli anni '20 arriva al Realismo magico in relazione all'influenza della pittura metafisica di Giorgio De Chirico.

La sua pittura realistica spesso rappresenta ritratti, scene o situazioni sottilmente inquietanti che si svolgono davanti ad edifici di imponente architettura.
Nel 1935 è definitivamente ad Amsterdam dove continua a lavorare fino alla sua morte.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 8198695

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura