Carbossisoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine al microscopio elettronico di carbossisomi e un modello della loro struttura

I carbossisomi sono microcompartimenti batterici che contengono enzimi coinvolti nella fissazione del carbonio.[1] Sono costituiti da gusci proteici poliedrici di circa 80-140 nanometri di diametro. Si pensa che abbiano la funzione di concentrare l'anidride carbonica per superare l'inefficienza del RuBisCo, l'enzima predominante nella fissazione del carbonio e l'enzima limitante nel ciclo di Calvin. Questi microcompartimenti si trovano in tutti i cianobatteri e in molti batteri chemiotropici che fissano l'anidride carbonica.[2]

I carbossisomi sono un esempio di un più ampio gruppo di microcompartimenti proteici con funzioni differenti, ma strutture simili, sulla base di una omologia delle famiglie proteiche che costituiscono i gusci dei microcompartimenti.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Badger MR, Price GD, CO2 concentrating mechanisms in cyanobacteria: molecular components, their diversity and evolution in J. Exp. Bot., vol. 54, n. 383, febbraio 2003, pp. 609–22. DOI:10.1093/jxb/erg076, PMID 12554704.
  2. ^ Yeates TO, Kerfeld CA, Heinhorst S, Cannon GC, Shively JM, Protein-based organelles in bacteria: carboxysomes and related microcompartments in Nat. Rev. Microbiol., vol. 6, n. 9, agosto 2008, pp. 681–691. DOI:10.1038/nrmicro1913, PMID 18679172.
  3. ^ Cannon GC, Bradburne CE, Aldrich HC, Baker SH, Heinhorst S, Shively JM, Microcompartments in prokaryotes: carboxysomes and related polyhedra in Appl. Environ. Microbiol., vol. 67, n. 12, 2001, pp. 5351–61. DOI:10.1128/AEM.67.12.5351-5361.2001, PMC 93316, PMID 11722879.