Caranx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caranx
Caranx ignobilis.jpg
Caranx ignobilis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Percoidei
Famiglia Carangidae
Genere Caranx
(Lacepède, 1801)

Il genere Caranx comprende 18 specie di pesci d'acqua salata, appartenenti alla famiglia Carangidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

I membri di questo genere si incontrano in tutti i mari caldi o temperati caldi. Nel mar Mediterraneo sono presenti 3 specie, non comuni in Italia:

Le abitudini di vita di questi pesci sono sempre pelagiche ma con modalità assai diverse tra le specie, alcune infatti sono costiere e frequentano anche le lagune coralline, mentre altre sono frequentano il mare aperto ed altre sono comuni solo ad alcune centinaia di metri di profondità.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questi pesci hanno aspetto variabile ma hanno sempre un corpo ovale molto compresso lateralmente, occhio grande e bocca dotata di un vistoso osso sopramascellare. La linea laterale forma una brusca curva nella parte posteriore, a partire dalla quale è ricoperta di squame ingrandite (scudetti). Peduncolo caudale potente senza pinnule, pinna caudale ampia e falcata. Le pinne dorsali sono due, la prima corta con raggi spinosi, la seconda più lunga e simmetrica alla pinna anale. Le pinne pettorali sono grandi o molto grandi, appuntite.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci