Capsula fibrosa di Glisson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Capsula fibrosa di Glisson
Anatomia del Gray subject #246 1157

La capsula fibrosa di Glisson (o guaina epatobiliare di Glisson) è un rivestimento di tessuto connettivo denso a fibre elastiche. Aderisce al tessuto epatico. A livello dell'ilo epatico si introflette con vasi, nervi e dotti biliari.[1]

È così denominata in onore del medico inglese Francis Glisson, mentre a Joseph-Pierre Pétrequin si devono le prime ipotesi sulla sua funzione[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. Standring, Anatomia del Gray. Le basi anatomiche per la pratica clinica, Elsevier, 1 gennaio 2009, p. 1164, ISBN 978-8821431326.
  2. ^ Minute Structure of the Lungs : The American Journal of the Medical Sciences
  3. ^ Giornale internazionale delle scienze mediche, E. Detken, 1903, p. 244.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina