Capriola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruegel il Vecchio, Giochi di bambini (1560, dettaglio, la capriola)

La capriola (la nomenclatura ufficiale è "capovolta") è un'azione fisica che comporta il "rotolamento" del corpo umano su una superficie piana o a mezz'aria.

Capovolta in avanti[modifica | modifica sorgente]

Per "capovolta in avanti" si intende il movimento fisico che viene condotto da una lieve spinta in avanti verso il terreno mentre si è accovacciati con il capo poggiato al suolo. Non è difficile da praticare e basta un minimo di allenamento per riuscire a farla nel migliore dei modi. Per riuscirci ci sono fasi da rispettare: 1º Corpo dritto, piedi uniti e braccia in linea al corpo; 2° Appoggiare le mani sulla base di appoggio; 3°Appoggiare il capo sul punto della nuca; 4° Spingersi in avanti con la forza delle gambe.

C'è anche la capriola in avanti in aria; per farla basta prendere una rincorsa con le braccia all'aria e saltare senza appoggiare la testa, ma appoggiando le braccia e cercando di cadere dritti.

Capovolta all'indietro[modifica | modifica sorgente]

Per "Capovolta all'indietro" si intende il movimento fisico che viene condotto da una spinta all'indietro verso il terreno mentre, se con le mani e con i piedi si è appoggiati al suolo, il corpo è indirizzato verso l'alto; questa posa è anche detta volgarmente "ponte". È leggermente più complicata da effettuare, rispetto alla "capovolta in avanti", ma con un po' d'allenamento risulta essere un movimento facile, in generale.

Capovolta mezzo pino[modifica | modifica sorgente]

Per "capovolta mezzo pino" si intende una forma più atletica della "capovolta in avanti". Infatti, dopo aver dato una spinta per rotolare, il corpo resta in posizione retta per qualche secondo (minuti nel caso ci sia una certa professionalità). Questo implica una forte pressione su entrambi gli avambracci e quindi, se non si è pronti e allenati, le braccia potrebbero subire delle leggere lesioni.

La "capovolta mezzo pino" può essere effettuata anche se il movimento principale è una "capovolta all'indietro", restando invariato il grado di difficoltà.

Capovolta molteplici[modifica | modifica sorgente]

È possibile effettuare anche delle capovolte molteplici, cioè una serie di capriole sia in avanti che all'indietro. Anche se implicano una fermezza mentale elevata affinché non ci si senta storditi alla fine, esse non sono difficili da praticare e sono alla portata di tutti con un po' di allenamento.

Di grado estremamente elevato è la difficoltà della "capovolta molteplice mezzo pino"; infatti bisogna avere una preparazione ferrea per poterla praticare. Essa consiste in una rapida successione (in avanti oppure all'indietro, o ambedue) di "capriole mezzo pino" che, senza un adeguato livello di bravura, rischiano di diventare pericolose; in casi estremi possono anche causare la frattura delle ossa. Una frequente variazione consiste nel praticare un salto a mezz'aria (in avanti o all'indietro a seconda della sequenza) alla fine delle "capovolta molteplici mezzo pino". Questi tipi di salti sono spesso usati dalle Cheerleader, nelle gare competitive di basso livello o nei telefilm, film e videogiochi d'azione, come Xena o Tomb Raider.

Capovolta in avanti a mezz'aria[modifica | modifica sorgente]

Consiste in un balzo in avanti roteando a mezz'aria senza il supporto terreno delle braccia; questo implica uno sforzo elevato delle gambe, che, se non appropriatamente allenate, potrebbero subire danni; d'altronde, se non si è professionisti o non si dispone di un elevatissimo livello di atleticità si rischia di capitombolare a terra e di procurarsi forti danni, in casi estremi permanenti.

Capovolta all'indietro a mezz'aria[modifica | modifica sorgente]

Non è altro che un balzo all'indetro a mezz'aria che, come la "capovolta in avanti a mezz'aria", può provocare seri danni se non si è dotati di una certa abilità. Inoltre questa versione di capriola è molto più difficile della sua "controparte" in avanti; infatti richiede una maggior forza nelle gambe per dare una spinta maggiore e più netta.

Capovolta molteplici a mezz'aria[modifica | modifica sorgente]

È possibile effettuare, grazie al sostegno di una base elevata rispetto al punto d'atterraggio, delle molteplici capriole a mezz'aria, sia in avanti che all'indietro. Questo tipo di capriole è effettuato nella maggioranza dei casi da atleti olimpionici per le gare di tuffi: gli atleti, infatti, si raggomitolano o roteano su sé stessi prima di cadere in acqua dopo un salto da una piattaforma (il trampolino). Nel caso di questo genere di capriole è richiesta, per la buona riuscita, una notevolissima fermezza mentale. Se si salta da una base elevata senza che sotto ci sia un supporto d'atterraggio, come i gommoni o dell'acqua, l'impresa di effettuare i salti e poi di tornare in piedi è quasi impossibile e, se effettuata, causerebbe quasi sicuramente gravi lesioni permanenti alle gambe, soprattutto ai femori, o l'immediato decesso.