Caprasio di Lérins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Caprasio

Eremita

Morte 430
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Abbazia di San Caprasio
Ricorrenza 1º giugno

Caprasio di Lérins, (in francese Caprais) (... – 430), fu un monaco dell'Abbazia di Lérins; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ritiratosi presso Lérins, in Provenza, a lui si unirono sant'Onorato e suo fratello Venanzio. I tre decisero di recarsi in Terra Santa in pellegrinaggio, tuttavia la morte di Venanzio a Modone, in Messenia, fece ritornare prematuramente in Gallia Caprasio e Onorato, che ritornarono a fare gli eremiti, imitando i Padri del deserto, con molti altri seguaci della regola di San Pacomio. Da questa comunità nacque in seguito l'abbazia di Lerino.

Culto[modifica | modifica sorgente]

La festa del santo sul calendario cattolico ricorre il 1º giugno.

La fonte principale della biografia del santo si deve a una laudatio scritta da Ilario di Arles, che era stato monaco a Lérins prima di diventare vescovo di Arles. I resti del santo si trovano oggi presso l'abbazia di San Caprasio ad Aulla, Toscana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]