Capparaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Capparaceae
Cleome speciosa0.jpg
Cleome speciosa
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Capparales
Sottordine Capparineae
Famiglia Capparaceae
Juss., 1789
Classificazione APG
Ordine Brassicales
Famiglia Capparaceae
Sinonimi

Capparidaceae

Generi
  • Vedi testo

Le Capparaceae o Capparidaceae sono una famiglia di piante angiosperme dicotiledoni comprendente una trentina di generi distribuiti in regioni tropicali e subtropicali dell'America, dell'Africa, dell'Oceania e nelle regioni del Mediterraneo. Il portamento è vario: vi si trovano erbacee, arbustive, arboree, e lianose.

Nell'ambito della famiglia sono comprese anche specie d'interesse ornamentale, medicinale e alimentare. La specie di maggiore importanza per i nostri ambienti è il cappero (Capparis spinosa L.).

Nella flora spontanea italiana sono presenti tre generi: Capparis, Cleome, Polanisia.


Descrizione morfologica[modifica | modifica sorgente]

Infiorescenza (fiori zigomorfi) di Cleome

Le specie della famiglia delle Capparaceae hanno in genere foglie alterne, semplici o composte, fiori quasi sempre ermafroditi, attinomorfi o zigomorfi e tetrameri portati isolati o in racemi terminali. Gli stami sono da 6 a numerosi; l'ovario è supero e bicarpellare. Il frutto è una capsula o una bacca contenente più semi.


Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Frutto e semi di Capparis

Secondo l'ordinamento di Cronquist la famiglia appartiene all'ordine delle Capparales.

L'Classificazione APG II sulla base degli studi di Hall (Hall et al., 2002) non riconosce invece validità tassonomica alla famiglia e distribuisce i suoi generi nell'Ordine delle Brassicales. Sia la famiglia delle Brassicaceae sia quella delle Capparaceae producono infatti composti glucosinolati (noti come oli di senape).
La posizione sistematica è tuttavia ancora controversa infatti la recente proposta di aggiornamento della classificazione filogenetica (Haston et al., 2007 - APweb [1]) accetta la famiglia delle Capparaceae (ed anche le Cleomaceae) ponendole nell'ordine delle Brassicales.

La famiglia delle Capparaceae si suddivide tradizionalmente in due sottofamiglie:

Altri generi appartenenti alle Capparaceae di cui deve essere accertata la collocazione sistematica:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Haston, E.; Richardson, J. E.; Stevens, P. F.; Chase, M. W.; Harris, D. J. (2007). A linear sequence of Angiosperm Phylogeny Group II families. Taxon 56(1):7-12.
  • Hall, J. C., Sytsma K. J. and H. H. Iltis. 2002. Phylogeny of Capparaceae and Brassicaceae based on chloroplast sequence data. American Journal of Botany 89: 1826-1842 (riassunto, in inglese qui).

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]