Ceiba pentandra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Capoc)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Kapok
Kapok tree Honolulu.jpg
Ceiba pentandra
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Malvales
Famiglia Bombacaceae
Genere Ceiba
Specie C. pentandra
Classificazione APG
Ordine Malvales
Famiglia Malvaceae
Sottofamiglia Bombacoideae
Nomenclatura binomiale
Ceiba pentandra
(L.) Gaertn., 1791

Il kapok (Ceiba pentandra (L.) Gaertn., 1791) è una pianta della famiglia delle Bombacaceae (Malvaceae secondo la classificazione APG[1]).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Frutti

L'albero raggiunge una altezza di 60–70 m ed è dotato di un tronco massiccio che raggiunge i 3 m di diametro. Il tronco così come molti dei rami più larghi sono densamente ricoperti di larghe e robuste spine.
Le foglie sono composte da 5 a 9 foglioline più piccole, ognuna lunga fino a 20 cm.
Gli alberi adulti producono diverse centinaia di frutti, contenenti numerosi semi circondati da una fibra lanosa e giallastra costituita da lignina e cellulosa.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è ampiamente diffusa:

È stata introdotta, ed è oramai naturalizzata, in Asia, in particolare a Giava, in Thailandia, a Ceylon, in Malaysia, in Indonesia, nelle Filippine.

Impollinazione[modifica | modifica wikitesto]

Il polline dei fiori di C. pentandra è gradito a molte specie di animali sia notturni (pipistrelli, piccoli marsupiali, scimmie, e falene) che diurni (api, colibrì), ma l'opera principale di impollinatore è svolta da due specie di pipistrelli: Phyllostomus hastatus e Phyllostomus discolor [2].

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Ceiba pentandra kapok hg.jpg

Il kapok, con la sua densità di 0,35 g/cm³, è la fibra naturale più leggera del mondo. Il kapok è una fibra cava lunga da 2 a 4 cm, con circa l'80% d'aria incorporata. Questa caratteristica ha indotto per molto tempo a ritenere impossibile filare il kapok. Le fibre vengono estratte a mano da baccelli lunghi 10/15 cm. Fino a poco tempo fa il suo uso era limitato all'imbottitura di materassi, trapunte ed imbottiti, ma ora dopo gli sviluppi in materia di filatura, alcune aziende di abbigliamento hanno introdotto il kapok nelle loro collezioni producendo soprattutto pantaloni. È una fibra totalmente biologica in quanto cresce spontaneamente in natura. Particolarmente indicata per chi soffre di allergie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 161, nº 2, 2009, pp. 105–121, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 18 aprile 2011.
  2. ^ Gribel R., Gibbs P.E. and Queiróz A.L., Flowering phenology and pollination biology of Ceiba pentandra (Bombacaceae) in Central Amazonia in Journal of Tropical Ecology 1999; 15: 247-263.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica