Capitale araba della cultura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Capitale araba della cultura è un'iniziativa della Lega araba nell'ambito del Cultural Capitals Program dell'UNESCO per promuovere la cultura araba e favorire la cooperazione fra i paesi arabi.

La manifestazione si tiene ogni anno dal 1996.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di scegliere annualmente una capitale della cultura fu avanzata durante la conferenza internazionale sulle politiche culturali organizzata dalle Nazioni Unite in Messico nel 1982.
L'organizzazione Arab League Educational, Cultural and Scientific Organization (ALECSO) fondata nel 1964 dai 22 paesi della Lega araba si è fatta promotrice dell'iniziativa nel mondo arabo.

Le città vengono designate con due anni di anticipo dai ministri arabi della cultura con la Lega araba.

Città Capitali arabe della cultura[modifica | modifica wikitesto]

Le città scelte sono:

Anno Città Nazione
1996 Il Cairo Egitto Egitto
1997 Tunisi Tunisia Tunisia
1998 Sharja Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
1999 Beirut Libano Libano
2000 Riyad Arabia Saudita Arabia Saudita
2001 Kuwait Kuwait Kuwait
2002 Amman Giordania Giordania
2003 Rabat Marocco Marocco
2004 Sana Yemen Yemen
2005 Khartoum Sudan Sudan
2006 Mascat Oman Oman
2007 Algeri Algeria Algeria
2008 Damasco Siria Siria
2009 Al-Quds Palestina Palestina
2010 Doha Qatar Qatar
2011 Sirte Libia Libia
2012 Manama Bahrein Bahrein
2013 Bagdad Iraq Iraq
2014 Tripoli Libia Libia
2015 Costantina Algeria Algeria
2016 Sfax Tunisia Tunisia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]