Capi di Stato della Germania dell'Est

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Capi della Germania dell'Est)

Questa è la lista delle massime autorità della Repubblica Democratica Tedesca, entità egemonizzata dal partito della SED.

Segretari Generali della SED[modifica | modifica wikitesto]

La SED fu fondata nel 1946 in seguito alla fusione, forzata dall'Unione Sovietica, fra i comunisti del KPD di Wilhelm Pieck e i socialisti dell'SPD di Otto Grotewohl. I due uomini politici divennero per statuto i due co-presidenti del partito, per assurgere poi rispettivamente alla carica di Presidente della Repubblica e di Primo Ministro alla fondazione della RDT il 7 ottobre 1949. Con Pieck e Grotewohl impegnati negli incarichi istituzionali, per guidare il partito venne istituita la carica di Segretario Generale del Comitato Centrale del Partito Socialista Unificato Tedesco (in tedesco: Erster Sekretär des Zentralkomitees der Sozialistischen Einheitspartei Deutschlands, Generalsekretär des ZK der SED). Costruendo il nuovo Stato intorno alla SED, il suo Segretario divenne il detentore dell'effettivo potere politico supremo, mentre la carica di presidente del partito fu abolita nel 1954. A confermare anche a livello legale l'assoluto predominio del Segretario, gli fu sempre riservata la presidenza del Consiglio Nazionale di Difesa.

Fotografia Nome Insediamento Dimissioni Note
Fotothek df pk 0000079 077.jpg Walter Ulbricht 24 luglio 1950 3 maggio 1971 Immediatamente nominato Presidente della SED fino alla morte, il 1º agosto 1973
Bundesarchiv Bild 183-R0518-182, Erich Honecker.jpg Erich Honecker 3 maggio 1971 18 ottobre 1989 Dimesso nell'ambito degli eventi che porteranno alla caduta del Muro di Berlino
Bundesarchiv Bild 183-1984-0622-026, Egon Krenz.jpg Egon Krenz 18 ottobre 1989 6 dicembre 1989 La carica viene abolita dopo la caduta del Muro avvenuta il 9 novembre 1989

Per traghettare la SED dopo lo scioglimento del Comitato Centrale fu nominato Gregor Gysi come presidente del partito, ma costui diede le dimissioni già il 17 dicembre, avviando una gestione transitoria sfociata nella trasformazione del partito nella PDS il 4 febbraio 1990.

Presidenti della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

La prima Costituzione della RDT contemplava la carica di Presidente dello Stato o Presidente della Repubblica (in tedesco: Staatspräsident oppure Präsident der DDR), eletto dal Parlamento in seduta comune. La carica era ampiamente cerimoniale, confacente al regime di una repubblica parlamentare. A supplire ad eventuali impedimenti provvisori del Presidente della Repubblica era il Presidente del Parlamento. L'unico uomo politico a ricoprire la carica fu Wilhelm Pieck, eletto dal Parlamento provvisorio nel 1949 e rieletto nel 1950, nel 1954 e nel 1958. Ritenendo la carica troppo borghese, la SED l'abolì alla morte di Pieck, istituendo un Consiglio di Stato collettivo sul modello sovietico e della forma di governo della repubblica direttoriale.

Fotografia Nome Insediamento Fine Mandato Partito
Fotothek df roe-neg 0002793 004 Portrait Wilhelm Piecks im Publikum der Bachfeier.jpg Wilhelm Pieck 11 ottobre 1949 7 settembre 1960 (decesso) Partito Socialista Unificato di Germania, SED

Presidenti del Consiglio di Stato[modifica | modifica wikitesto]

Ritenendo la carica di Presidente della Repubblica troppo borghese, la SED l'abolì alla morte di Pieck e dal 1960 la carica suprema dello Stato tedesco-orientale divenne collettiva ed affidata ad un Consiglio di Stato. Il Presidente del Consiglio di Stato (in tedesco: Vorsitzender des Staatsrats der DDR) non aveva alcun potere personale, ma ogni decisione era approvata da un voto assembleare.

Fotografia Nome Insediamento Fine Mandato Partito
Fotothek df pk 0000079 077.jpg Walter Ulbricht 12 settembre 1960 1º agosto 1973 (decesso) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-R0430-0305A, Willi Stoph.jpg Willi Stoph 3 ottobre 1973 29 ottobre 1976 (diventa Presidente del Consiglio dei Ministri) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-R0518-182, Erich Honecker.jpg Erich Honecker 29 ottobre 1976 24 ottobre 1989 (dimissioni) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-1984-0622-026, Egon Krenz.jpg Egon Krenz 24 ottobre 1989 6 dicembre 1989 (dimissioni) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-1986-0617-034, Prof. Dr. Manfred Gerlach.jpg Manfred Gerlach 6 dicembre 1989 5 aprile 1990 (carica abolita) Partito Liberal Democratico di Germania, LDPD

Dopo lo scioglimento del Consiglio di Stato, le funzioni di Capo dello stato vennero svolte dal presidente della Volkskammer.

Presidenti del Consiglio dei Ministri[modifica | modifica wikitesto]

Il Presidente dei Ministri (in tedesco: Ministerpräsident der DDR), chiamato nella seconda Costituzione col nome più sovietico di Presidente del Consiglio dei Ministri (Vorsitzender des Ministerrats der Deutschen Demokratischen Republik), era il capo del governo tedesco-orientale.

Fotografia Nome Insediamento Fine Mandato Partito
Bundesarchiv Bild 183-19204-3150, Otto Grotewohl.jpg Otto Grotewohl 7 ottobre 1949 21 settembre 1964 (decesso) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-R0430-0305A, Willi Stoph.jpg Willi Stoph 24 settembre 1964 3 ottobre 1973 (diventa Presidente del Consiglio di Stato) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-M1030-0315, Horst Sindermann.jpg Horst Sindermann 3 ottobre 1973 29 ottobre 1976 (diventa Presidente della Camera del Popolo) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-R0430-0305A, Willi Stoph.jpg Willi Stoph
(secondo mandato)
29 ottobre 1976 13 novembre 1989 (dimissioni) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-1989-1117-019, Hans Modrow.jpg Hans Modrow 13 novembre 1989 12 aprile 1990 (fine mandato) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-1990-0419-024, Berlin, Volkskammer, Regierungserklärung.jpg Lothar de Maizière 12 aprile 1990 2 ottobre 1990 (carica abolita) Unione Cristiano Democratica, CDU

Presidenti della Camera del Popolo[modifica | modifica wikitesto]

Il Presidente della Camera (in tedesco: Präsident(in) der Volkskammer) stava a capo della Volkskammer, il parlamento tedesco-orientale, ed esercitava le funzioni di presidente supplente in sostituzione del Presidente della Repubblica in ogni caso in cui questi non avesse potuto svolgerle, funzione resa di fatto inoperante dalla creazione del Consiglio di Stato, ma riesumata allo scioglimento di quest'ultimo, quando la Bergmann-Pohl svolse tale compito fino alla soppressione dello Stato il 3 ottobre 1990.

Fotografia Nome Insediamento Fine Mandato Partito
Bundesarchiv Bild 183-08616-0001, Berlin, 2. Volkskammersitzung, Johannes Dieckmann.jpg Johannes Dieckmann 7 ottobre 1949 22 febbraio 1969 (decesso) Partito Liberal Democratico di Germania, LDPD
Bundesarchiv Bild 183-1989-0608-024, Gerald Götting.jpg Gerald Götting 12 maggio 1969 29 ottobre 1976 (fine mandato) Unione Cristiano Democratica, CDU
Bundesarchiv Bild 183-M1030-0315, Horst Sindermann.jpg Horst Sindermann 29 ottobre 1976 13 novembre 1989 (dimissioni) Partito Socialista Unificato di Germania, SED
Bundesarchiv Bild 183-1989-1113-031, Berlin, 11. Volkskammertagung.jpg Günther Maleuda 13 novembre 1989 5 aprile 1990 (fine mandato) Partito Agrario Democratico di Germania, DBD
Bundesarchiv Bild 183-1990-0813-302, Sabine Bergmann-Pohl.jpg Sabine Bergmann-Pohl 5 aprile 1990 2 ottobre 1990 (carica abolita) Unione Cristiano Democratica, CDU

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]